Pensioni Inps mese giugno, c’è il pagamento anticipato? Le possibili date

Pensioni Inps giugno: tutti gli scenari possibili per il pagamento in considerazione del prolungamento dello stato di emergenza al 31 luglio.

Pensioni
(pixabay)

Le pensioni Inps restano un tema molto caldo ormai da settimane. Con la trattativa del governo e le parti sociali per trovare un’intesa da intraprendere con la fine di quota cento ormai annunciata. Un terreno di difficile incontro, considerando che si parla di riforma ormai da tempo. Il mix di età (62-69 e 41 anni di contributi) proposto dal presidente dell’INPS non è piaciuto, ritenuto troppo penalizzante per i lavoratori.

In attesa di novità in merito nelle prossime ore, ci si chiede adesso cosa accadrà alla rata del mese di giugno in considerazione del prolungamento dello stato di emergenza dichiarato dal governo fino a fine luglio. La soluzione che resta maggiormente praticabile è quella del rinnovo dello scaglionamento.

Leggi anche: Le paure degli italiani sui fondi Recovery Plan, Censis riporta i risultati

Come fatto per tutti i mesi di pandemia, per evitare gli assembramenti all’esterno ed all’interno degli uffici postali, si procederà con il ritiro della pensione per gruppi scaglionati di persone.

Pensioni Inps, tutte le ipotesi possibili per il ritiro

Pensioni
(pixabay)

Con molta probabilità quindi anche per il ritiro delle pensioni del mese di giugno si procederà nel rispetto delle norme anti Covid con il personale scaglionato in modo da evitare code ed assembramenti. Come previsto per i mesi scorsi, anche per il prossimo mese si partirà in anticipo rispetto alle normali modalità di pagamento.

La data possibile per l’inizio del pagamenti dovrebbe essere quella del 26 maggio per tutti i titolari di Libretto Risparmio e conto Banco Posta. Ma anche per i titolari di Postepay Evolution, con l’accredito diretto della pensione. Agevolazioni previste anche per i titolari di Postamat Carta Libretto o Postapay che potranno prelevare la pensione evitando la coda allo sportello.

Leggi anche: Decreto Sostegni, nuovo rinvio per le cartelle esattoriali. Le ultime novità

Il calendario possibile anche per il mese di giugno per le consegne allo sportello dovrebbe cominciare il 26 maggio le lettere A e B e concludersi il 1 giugno con le lettere dalla S alla Z.