Green pass vaccinale, Federbalneari si aspetta “una forte accelerazione sul documento”

Federbalneari mostra positività nella ripresa turistica per la stagione estiva. Topico sarà il green pass vaccinale.

vaccino
(pixabay)

La stagione estiva è alle porte. Per chi aveva come consuetudine prenotare le vacanze estive alle soglie della primavera i tempi sono già ritardati. Ma non tutto è perduto. Si sono registrate numerose prenotazioni per le destinazioni balneari più note: in primis la Sardegna, seguita dalla Puglia e la Sicilia.

Ma per ora le prenotazioni sono per lo più legate al mercato turistico interno. La presenza degli stranieri si è notevolmente ridotta in Italia, si può dire che si è quasi azzerata dall’inizio della pandemia. E con essa anche le strutture ricettive non imprenditoriali che nell’ultimo decennio hanno proliferato adattando la propria ospitalità al turista straniero.

Si attende con ansia la ripresa degli spostamenti oltre confine. Il nodo, o l’ancora di salvezza, sarà il Green pass vaccinale, un documento che, a fronte della certificazione vaccinale, permetterà liberi spostamenti all’interno della comunità europea.

Il settore turistico italiano stima che il giro d’affari darivante dal turismo straniero si attesta intorno agli 11,2 miliardi di euro. Una cifra a cui l’economia del turismo non può rinunciare.

Leggi anche: Festa dei lavoratori: perchè si celebra oggi 1° maggio?

Federbalneari riporta le stime per l’estate 2021

Costi passaporto
(pixabay)

Da un’indagine di Federbalneari Alberghi, associazione di categoria del turismo alberghiero del mare aderente a Federbalneari Italia, emerge una sensibile ripresa delle prenotazioni.

“Nonostante il panorama non sia ancora omogeno e il nostro paese stia perdendo quote di mercato stagionali e flussi turistici internazionali, ci sono ottimi segnali di prenotazioni domestiche per i mesi di luglio ed agosto che lasciano presagire una stagione intensa per le strutture turistico ricettive nelle località balneari, che iniziano a scaldare i motori”.

La stagione primaverile, prediletta da molti stranieri, ormai è bruciata, ma ci sono ottimi srgnali per quella estiva. La Sardegna è il pole position con varie località già sold out. Ma per il momento rimane zona rossa.

Per questo è fondamentale l’accelerazione del pass vaccinale.

Leggi anche: INPS avverte: attenzione a questo messaggio, è una truffa

Il presidente di Federbalneari Italia, Marco Maurelli, si esprime sull’argomento: “Ci aspettiamo da parte del ministro Garavaglia una forte accelerazione sul documento speciale a livello Europeo che consentirà spostamenti internazionali, a prova di Covid. ll Green pass, infatti, ci consentirà di essere competitivi a livello europeo, soprattutto nei confronti di quei paesi che si stanno già muovendo in questa direzione.”