Monete rare, questo pezzo vale 1.200€: controlla subito a casa

Monete rare, c’è questo pezzo che vale uno stipendio intero: controllate a casa, potreste farvi un bel regalo

euro
(pixabay)

Sono diverse le monete rare attualmente in circolazione in Italia e nel mondo, le quali passano di giorno in giorno tra le mani di milioni di italiani e senza che questi sappiano nulla. Denari apparentemente banali, al massimo con un segno o disegno un po’ strano, ma ai quali non diamo grossa importanza.

E invece proprio questi ‘indizi’ potrebbero portare un bel tesoretto in casa, con un valore che va ben oltre quello rappresentato sulla stessa moneta.  Ci sono pezzi, del resto, che arrivano a valere anche più 6.000 euro. Come il famoso centesimo raro o tante altre monete il cui valore si assesta tra i 1.000 e 3.000 euro.

Monete rare, la 5 lire del 1946 vale tanto 

Screenshot Youtube

Per rendere speciale un pezzo servono due caratteristiche: o un errore di conio, rarissimo considerando gli scrupolosi controlli della Zecca di Stato, oppure il collegamento a un riferimento storico con una serie di monete prodotte in edizione assolutamente limitata.

Tuttavia c’è sullo sfondo anche una terza soluzione, ovvero quella in cui si tratti di una moneta ormai senza più valore legale e quindi ritirata dal commercio da parte del Governo in occasione di un cambio di valuta. Un po’ come accaduto col passaggio lira-euro, per esempio.

E proprio da questo punto di vista bisogna tenere sotto strettissima osservazione le vecchie lire, perché ce ne sono molte che oggi valgono un botto. Non essendo più nei paraggi, un singolo pezzo meno comune potrebbe valere tantissimo. Come la 5 lire del 1946, un pezzo importantissimo che perché rappresenta il ritorno alla vita del Paese dopo gli anni della guerra.

Il simbolo è una donna, la quale rappresenta l’Italia appunto, con un grappolo d’uva. Il valore di questa moneta è di 1.200 euro circa se tenuta in buone condizione. Dunque se avete zii o nonni con ancora qualcuno di questi pezzi in casa, sarebbe proprio il caso di darci una sbirciatina. Per voi e per loro.