Un passo dal cielo: quanto guadagna Enrico Ianniello, il commissario Nappi?

Un passo dal cielo è la serie tv di riferimento in questo periodo per quanto riguarda Rai1. Vi siete mai chiesti quanto guadagna Enrico Ianniello nelle vesti del commissario Vincenzo Nappi?

Foto (Screenshot RaiPlay)

Enrico Ianniello è nato e cresciuto a Caserta, dove ha mosso anche i primi passi da attore. Al cinema, tra le altre cose, ha partecipato al capolavoro di Roberto Benigni, La tigre e la neve. Il successo e la notorietà sono arrivati, però, grazie la televisione. In particolare dal 2011 è entrato nel cast di Un passo dal cielo.

La fiction in onda su Rai1 ormai da diversi anni riesce a intrattenere milioni di telespettatori. Il suo personaggio, il commissario Vincenzo Nappi, è uno dei protagonisti della serie tv. Se siete curiosi di sapere quanto guadagna l’attore per la partecipazione a Un passo dal cielo non resta che leggere quanto segue.

Leggi anche: Un passo dal cielo, dove si trova la misteriosa miniera? Tutti i dettagli

Un passo dal cielo: quanto guadagna Enrico Ianniello

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Enrico Ianniello (@enricoiannielloofficial)

Enrico Ianniello è uno degli attori principali della serie tv arrivata alla sesta stagione. Non sono stati mai resi noti i compensi per coloro i quali partecipano a Un passo dal cielo. Di certo si tratta di un cachet importante in considerazione del grande successo che la fiction ha ottenuto e ai consigli che continua a raccogliere.

Ricordiamo che le riprese avvengono in Val Pusteria con gli splendidi scenari del lago di Braies che hanno lasciato il posto al fascino e alla suggestione di Belluno con il suo Lago Misurina

Leggi anche: Il Commissario Montalbano, quanto guadagna Luca Zingaretti?

Per quanto concerne le immagini nel centro storico vengono realizzata a San Vito di Cadore, in provincia di Belluno. La miniera proposta dalla serie tv null’altro è che un anfratto che è possibile trovare all’interno del parco naturale che ospita le riprese.