Truffa vaccinazione, attenzione se vi dovesse capitare questa cosa

Truffa vaccinazione, clamoroso episodio in queste ore. Adesso scatta l’allarme: diffidate se dovesse capitarvi una simile situazione 

Foto Pixabay

I truffatori non si risparmiano mai, nemmeno in tempi di Covid-19. Anzi: la pandemia, piuttosto, è un assist enorme per approfittarne ancor di più. Ed è proprio in queste ore che si registra una triste storie riguardante proprio una tale dinamica. “Le dobbiamo fare il vaccino, ci apra”, è con questo pretesto infatti che due malviventi hanno fatto irruzione nella casa di due anziani a Bergamo rubando una cassaforte piena di contanti. L’episodio si è verificato in particolare a Treviglio, comune di 30.000 abitanti della provincia di Bergamo in Lombardia.

Leggi anche: Truffa su Marketplace Facebook: arrestato 21enne, la ricostruzione

Truffa vaccinazione, anziani derubati a Treviglio 

Vaccino Covid
Vaccino Covid (Pixabay)

Dopo questo spiacevole episodio, l’Ats Bergamo si è vista costretta a far chiarezza sulla vicenda e a sottolineare soprattutto che non ci sono addetti a domicilio che stanno realizzando le iniezioni: “Non ci sono addetti (né con targhetta Ats o altra sigla simile, né con valigetta) incaricati di effettuare le vaccinazioni a domicilio. Le uniche vaccinazioni domiciliari sono previste per i pazienti censiti da Ats che verranno vaccinati dai medici di medicina generale o da erogatori sociosanitari appositamente individuati”.

L’azienda tutela della salute “invita tutti alla massima prudenza, in particolare la popolazione anziana, più suscettibile a questo genere di rischi e di incorrere comportamenti tanto più odiosi in quanto perpetrati ai danni di persone che aspettano la vaccinazione anti Covid19 con particolare trepidazione”. E lo stesso vale per tutte le città italiane: bisogna assolutamente diffidare da improvvise citofonate per presunti vaccini. Specialmente se è blitz improvviso presso l’abitazione.