Dichiarato morto, si sveglia prima della donazione degli organi. Risarcimento clamoroso

Un giovane era stato dichiarato morto in ospedale dopo un grave incidente. Il miracolo prima di procedere alla donazione degli organi. Per lui un risarcimento clamoroso

Risveglio in ospedale
Apparecchio ospedale (Pixabay)

Una storia che ha dell’incredibile, e che ha lasciato senza parole. Vicenda che non ha trovato ad oggi una spiegazione scientifica, con i medici che hanno raccontato un vero e proprio miracolo. Lewis Roberts, 18enne dello Staffordshire nel Regno Unito, era stato ricoverato in condizioni gravissime presso lo Stoke University Hospital.

A seguito di un grave incidente autostradale la sua vita sembrava appesa ad un filo sin dal suo arrivo in ospedale. Tanto da indurre i medici a dichiararlo senza speranze dopo poche ore. La famiglia, straziata dal dolore aveva deciso in ogni caso di procedere con la donazione dei suoi organi per salvare altre vite. Un gesto che inconsciamente ha salvato il ragazzo. Perché proprio quella decisione ha rinviato la procedura di spegnimento delle macchine che tenevano in vita Lewis.

Leggi anche: Sotto Copertura, il film è ispirato a una storia vera?

Nonostante fosse stato dichiarato clinicamente morto. Quei frangenti di attesa prima di procedere all’espianto degli organi ha fatto si che si potesse arrivare al miracolo. Con i medici del Royal University Hospital che ancora adesso non sanno darsi una spiegazione plausibile su quanto accaduto al 18enne.

Giovane dichiarato morto, si sveglia prima dell’espianto degli organi

Risveglio in ospedale
Intervento in ospedale (Pixabay)

Lewis Roberts si è risvegliato poco prima che i medici procedessero all’espianto dei suoi organi. Che avrebbero permesso di salvare altre vite. Quando tutto era pronto in sala operatoria, il ragazzo ha ripreso a respirare autonomamente. Ha sbattuto le palpebre ed ha dato clamorosi segnali di vita nonostante le numerose e gravi ferite sul suo corpo riportate dopo l’incidente. E’ accaduto lo scorso marzo.

Il giovane era stato dichiarato morto poche ore dopo l’incidente accaduto il 13 marzo avvenuto a Leek, la sua città natale. La sorella di Lewis ha raccontato su Facebook l’incredibile storia. E la gioia sua e della famiglia perché sembrava proprio che per il 18enne non ci fossero più speranze di rimanere in vita.

Leggi anche: Silvia Toffanin, avete visto dove vive insieme a Pier Silvio Berlusconi?

Adesso Lewis migliora giorno dopo giorno. Muove anche la testa gli occhi e la bocca. Un miracolo che ha fatto rapidamente il giro del mondo. Per lui si prospetta anche un risarcimento danni di centinaia di migliaia di sterline. E la sua vita, dopo la guarigione, potrebbe davvero cambiare. Da una possibile morte ad una vita agiata il passo è stato clamoroso.