Decreto Ristori, pagate già 1.9 milioni di partite iva: i dettagli 

Decreto Ristori, liquidità già arrivata per milioni di partite iva. Ecco quanto annuncia l’Agenzia delle Entrate 

bonus mobilità
Banconota 500 euro (Foto Pixabay)

Mentre l’Italia va avanti tra zone rosse e una campagna di vaccinazione che seppur tra ostacoli comunque procede, milioni di italiani stanno ricevendo in queste settimane anche i ristori previsto dall’ultimissimo decreto Sostegni annunciato dal Premier Mario Draghi. Come comunicato dall’Agenzia delle Entrate, sono al momento 604mila le partite Iva che hanno già ricevuto il contributo in questione. Si registrano così bonifici per oltre 1.9 miliardi di euro totali fino allo scorso 5 aprile in attesa di un nuovo aggiornamento.

Leggi anche: Bonus assunzioni donne, i chiarimenti sull’esonero contributivo al 100%

Decreto Ristori, liquidità per le partite iva 

Vincita Million Day
Banconote da 500 e 200 euro (Foto Pixabay)

Il 60% dei richiedenti tra le partite iva, quindi, ha già ottenuto l’aiuto statale a fondo perduto. La Regione a beneficiarne di più è la Lombardia, la quale conta il 18.7% di entrate rispetto ai quasi 2 miliardi di euro citati: ovvero 357 milioni di euro dirottati tra aziende, autonomi e professionisti vari. Segue il Lazio con 239.6 milioni di euro già incassati che si piazza così davanti alla Campania che chiude il podio con 210,5 milioni.

Leggi anche: Reddito di Emergenza, quando e come si potrà fare domanda

La maggior parte di questi beneficiari, come intuibile, hanno optato per una soluzione rapida con accredito immediato. Solo l’1.65% dei soggetti ha infatti optato per la formula del credito d’imposta: appena 10 mila italiani. Da questo punto di vista. la prima data utile sarà il prossimo 16 aprile. Per chi non ha ancora presentato domanda, invece, c’è tempo fino al prossimo 28 maggio.