Pensioni, trattenute e tagli ad aprile: meno soldi per tutti

Pensioni, in arrivo tagli e trattenute pesanti: nel mese di aprile il cedolino sarà più “leggero” per tutti. Scopriamo per quale motivo

Pensioni
Banconote (Pixabay)

Nel mese di aprile tanti pensionati riceveranno una brutta sorpresa: il cedolino sarà molto più leggero rispetto ai mesi precedenti. Una difficoltà in più anche in questo periodo di crisi derivante dall’emergenza Coronavirus. Che sta investendo tutti i settori dell’economia. L’unica buona notizia resta quella del pagamento anticipato per permettere alle Poste di svolgere al meglio le attività di erogazione delle somme.

Che potranno avvenire in modo scaglionato per evitare gli assembramenti sia all’interno che all’esterno degli uffici. Nessun tipo di problema invece per chi riceve direttamente l’accredito su conto corrente. Con la valuta che è arrivata al 1 aprile senza nessun intoppo. Ma cerchiamo di capire per quale motivo in questo mese i pensionati si troveranno una cifra inferiore rispetto ai mesi scorsi da incassare.

Leggi anche: Yahoo Answers chiude, non rimarrà nemmeno l’archivio. Lamentele degli utenti

Ricordiamo che le pensioni si possono tenere “sotto controllo” anche tramite il controllo del cedolino che si visualizza nell’area personale dei sito online dell’Inps. In modo da conoscere anticipatamente la somma che si andrà a percepire mese per mese.

Pensioni, ad aprile trattenute e tagli per tutti

Pensioni
Banconote (Pixabay)

Pensioni più “leggere” nel mese di aprile? Pare proprio di si. Sia per le cosiddette “pensioni d’oro” che per le trattenute fiscali si andrà verso un alleggerimento per quel che riguarda il cedolino. Nel primo caso si ricorda che già a partire dal mese di febbraio scorso sono scattati dei controlli su quanto incassato nel 2020. Se questo controllo avrà un esito negativo vorrà dire che nell’anno precedente si è incassato più del dovuto.

Sarà questo conguaglio a stabilire se vi sarà un recupero delle somme non dovute con quattro rate. Che porteranno ad un abbassamento della quota di aprile. Ma non mancheranno nemmeno le trattenute fiscali. Che riguardano l’anno precedente, ed in questo caso il 2020. Nello specifico si tratta di addizionali regionali e comunali.

Leggi anche: Rai, pubblicati i dati sul bilancio del 2020. Le previsioni per il 2021

Ma anche di conguaglio sul 2020 con il recupero delle ritenute Irpef. Anche in questo caso si procederà al recupero della somma in più rate. Infine il cedolino potrà sembrare più leggero anche per quel che riguarda la tassazione sul 2021 a seguito delle somme conguagliate nella Certificazione Unica 2021. In ogni caso si rinvia sempre alla consultazione online del proprio cedolino per avere tutte le spiegazioni sui possibili tagli sulla propria pensione.