Cashback, come ottenere 1.500€ senza supercashback 

Cashback, fanno gola i 1.500 euro stanziati dal superpremio ai primi 100.000 utenti. Ma in realtà ci sarebbe un altro modo potenziale per accedere a tale cifra 

cashback
Foto Pixabay

Un tesoretto da 3.300 euro all’anno. E’ questa, nel totale, la cifra che offre il Cashback di Stato ai cittadini che partecipano al concorso. Ci sono due binari paralleli che portano a uno stesso punto d’incontro: un rimborso per chi avrà usufruito più di tutti dei pagamenti digitali. Da una parte c’è la possibilità di intascare 150€ a semestre centrando appena 50 operazioni valide, dall’altra invece 1.500€ ogni sei mesi col supercashback rientrando nei primi 100.000 utenti col maggior utilizzo.

Leggi anche: Cashback, cambia la cifra rispetto ai 1.500€ promessi?

Cashback, un potenziale piano B al superpremio 

Foto Pixabay

Tuttavia ci sarebbe anche una terza via particolare per ottenere un rimborso corposo. Ed è quella di una strategia familiare, ovvero basata sull’organizzazione ermetica di un intero nucleo per ottenere un maggior rientro possibile attraverso più carte. Un po’ di guizzo e fantasia, rientrando assolutamente nei limiti e senza fare niente di scorretto, ed il gioco è fatto.

Leggi anche: Cashback, che stangata: niente rimborso per questi utenti

Il discorso è semplice: se si capisce che concorrere per il supercashback è ormai impossibile, o semplicemente non ci si vuole gettare nella mischia, vale allora la pena puntare su più carte registrate così da ottenere più volte la quota di 150 euro. Basta innanzitutto moltiplicare questa per 3: se vi sono carte per mamma, papà e figlio, utilizzandole tutte e centrando le 50 operazioni necessarie sarebbero già 900 euro. La quota sale a 1.200 nel caso ci fossero due figli maggiorenni magari con delle postepay personali.

A un certo punto, contando invece due genitori e 3 figli, sarebbe possibile anche centrare 1.500 euro praticamente senza supercashback. Si andrebbe a step, completando una carta alla volta per poi proseguire con la successiva. A quel punto, tra primo e secondo semestre, ecco che arriverebbe il bottino indicato ma senza alcuna ansia da classifica.

E’ pur vero che il supercashback fornisce tale cifra in un solo semestre e in più porterebbe con sé anche i 150€ basici, ma è comunque un’idea non da scartare per chi non ha grandissime risorse o magari non vuole fare all-in su una sola carta per poi magari trovarsi a mani vuote a fine maratona.

Per quanto riguarda invece le tempistiche, la matematica e l’esperienza dicono che ci sono i tempi e i modi necessari per concludere 5 carte in 6 mesi. Basta suddividere una qualsiasi spesa grande in più segmenti e andare a un ritmo di 50 operazioni in 20 giorni circa. Certo: bisognerà caricarsi di pazienza uscendo da casa per dirigersi in più attività per acquistare (andare nella stessa sarebbe irrispettoso e quindi è da evitare), ma per una tale cifra può valere la pena. Per chi può ed è ancora in corsa, il pensierino non è male.