Truffa, attenzione alle vostre Postepay di Poste Italiane

Allarme per i possessori di Postepay lanciato dal CSIRT della Presidenza del Consiglio per un nuovo e molto ben studiato sistema di truffa, in particolare di phishing ai danni proprio della Postepay.

Truffa, attenzione alle vostre Postepay
Truffa, attenzione alle vostre Postepay (foto: pixabay)

Il Computer Security Incident Response Team del Consiglio dei Ministri lancia l’allarme per una nuova truffa che può colpire i possessori di Postepay che, per frodare gli utenti, è in grado di rimandare addirittura sul sito ufficiale di Poste Italiane.

Leggi anche: Sconto bollette e canone Rai, ecco chi potrà ottenerli

La nuova truffa per Postepay arriva con un SMS

Truffa, attenzione alle vostre Postepay
Truffa, attenzione alle vostre Postepay (foto: pixabay)

Tutto comincia con un SMS. Ignari cittadini possessori di Postepay ricevono uno SMS, che i truffatori fanno in modo sembri arrivare dal servizio clienti di Poste Italiane. Sullo SMS arriva la richiesta di fare login sul sito di Poste Italiane per vaghi “motivi di sicurezza”.

Il link cui si viene indirizzati non è ovviamente il sito ufficiale di Poste Italiane ma i truffatori hanno lavorato davvero sodo per fare in modo che un occhio inesperto si convinca che è il vero sito. A questo punto viene chiesto di inserire i dati, che vengono quindi immediatamente carpiti dai malintenzionati.

Una seconda schermata di questo sito truffa porta i possessori di Postepay si trovano a dover inserire i dati della carta Postepay e il numero di telefono legato al conto. Terzo passaggio, quello più pericoloso, richiede che di confermare il codice OTP ricevuto via messaggio.

Inserendo il codice OTP non si sta confermando nulla ma si stanno autorizzando gli hacker a prelevare denaro dal conto o fare acquisti. Il messaggio con il codice truffa per Postepay arriva diverse volte, tante quante ne servono per svuotare il conto.

Leggi anche: Anziani vittime di truffe online, l’emergenza Covid aggrava la situazione

Alla fine, l’ignaro cliente vittima della truffa viene effettivamente indirizzato alla pagina dell’assistenza sul sito di Poste Italiane, per fare in modo che non si accorga di essere stato vittima di truffa.

Anche in questo caso vale la pena ricordare l’arma numero uno contro questo genere di truffe: non inserire mai dati su nessun sito perchè nessun ente bancario chiederà mai di confermare i dati personali o della carta o del conto.