Triplice truffa online, arrestato 36enne nella provincia di Lucca

Un 36enne residente in provincia di Lucca è stato arrestato per una truffa online ai danni di un 56enne reggiano cui aveva venduto un trattore. Oltre a farsi pagare il mezzo agricolo, l’uomo era riuscito a farsi dare altri soldi fino a triplicare quanto richiesto in partenza. Il 36enne è stato arrestato.

Triplice truffa online, arrestato 36enne nella provincia di Lucca
Triplice truffa online, arrestato 36enne nella provincia di Lucca (foto: pixabay)

Era riuscito a convincere un uomo di 56 anni del reggiano a farsi dare, oltre al prezzo pattuito per un mezzo agricolo, anche altri soldi per una fantomatica IVA e per i costi di trasporto. Il mezzo agricolo, però. non è mai stato spedito.

Leggi anche: Infermiera “sbanca” la lotteria con una vincita record, poi chiama il capo

Truffa online sui social, la storia del trattore

Triplice truffa online, arrestato 36enne nella provincia di Lucca
Triplice truffa online, arrestato 36enne nella provincia di Lucca (foto: pixabay)

È tutto cominciato con un annuncio apparentemente molto economico riguardo un mezzo agricolo, un trattore. A mettere l’annuncio sui social era stato un uomo di 36 anni abitante a Capannori, provincia di Lucca. Un uomo di 56 anni residente a Novellara decide di acquistare il mezzo agricolo: prezzo 800 euro. Seguendo le indicazioni del truffatore, la vittima versa sulla Postepay che gli era stata fornita il denaro per acquistare il mezzo agricolo.

L’inserzionista truffatore, però, non invia il trattore ma anzi richiede alla vittima altri soldi, altri 200 euro, per i costi di trasporto e per l’IVA. Convinto della buonafede del venditore, il 56enne di Novellara prosegue e fa un secondo versamento sulla Postepay. Dopo aver ricevuto altri soldi, però, il truffatore 36enne porta avanti la sua truffa chiedendo altri 500 euro: il motivo stavolta era che il trattore faceva parte di un lotto e non poteva quindi essere diviso dagli altri attrezzi agricoli in vendita.

La vittima versa, quindi altri soldi sulla Postepay indicata ma non riceve mai il trattore comprato. A questo punto, decide di rivolgersi ai carabinieri che riescono a scoprire l’identità del 36enne di Capannori. L’uomo, adesso, è accusato di truffa anche ai danni di altre vittime raggirate sempre online e sempre con lo stesso sistema