Truffa, attenzione a questi messaggi WhatsApp o sms

I sistemi che gli hacker inventano per estorcere denaro o informazioni riservate agli utenti si fanno ogni giorno più creativi e pericolosi. È il caso dei messaggi truffa che arrivano su WhatsApp o via sms.

Truffa, attenzione a questi messaggi WhatsApp o sms
Truffa, attenzione a questi messaggi WhatsApp o sms (foto: pixabay)

Diffidate e prestate massima attenzione a messaggi che vi arrivano tramite WhatsApp o sms e che vi promettono premi o buoni sconto. Si tratta, infatti, di truffa o tentativi di phishing da parte di malintenzionati.

Leggi anche: WhatsApp, la nuova “Truffa a 6 cifre”: cos’è e cosa fare per evitarla

Truffa, riconoscere i messaggi fasulli

Truffa, attenzione a questi messaggi WhatsApp o sms
Truffa, attenzione a questi messaggi WhatsApp o sms (foto: pixabay)

È ormai all’ordine del giorno parlare di messaggi truffaldini che arrivano a ignari utenti tramite WhatsApp o via sms. I messaggi sembrano innocui, sfruttano nomi di catene commerciali molto note e offrono buoni sconto oppure la possibilità di partecipare a qualche concorso a premi.

Se però si cade nella truffa organizzata dagli hacker e si clicca sui link indicati, si viene inviati spesso su siti sui quali è obbligatorio inserire i propri dati personali per partecipare a questi finti concorsi. Occorre allora ricordare che inviare i propri dati personali a malintenzionati espone al rischio di essere oggetto di truffa, di furto d’identità o di furto di denaro sul telefono o sui conti correnti.

Gli hacker, tramite i dati personali, sono in grado di ricostruire tutto ciò che gli serve per poter poi entrare sui conti correnti oppure rivendere i dati personali degli utenti ad altri malfattori che li utilizzano per propri scopi illeciti. Due delle ultime e più recenti truffe con tentativo di phishing stanno riguardando la catena di supermercati Esselunga e la catena di supermercati COOP.

In entrambi i casi, i messaggi che vengono fatti girare, e che molto spesso raggiungono molti più utenti a causa delle ricondivisioni, riguardano concorsi a premi e buoni inesistenti. Purtroppo, particolarmente in questo periodo, l’idea di poter vincere qualcosa senza fare niente che non sia inserire il proprio nome e cognome fa sicuramente gola a molti. Occorre, però, tenere gli occhi aperti proprio perché in questo periodo gli hacker sembrano essere particolarmente creativi e accaniti nei loro tentativi di truffa.

Leggi anche: Truffa ai danni di un utente Apple da parte di un hacker

Come raccomandano sempre la Polizia Postale e la Polizia di Stato: non si devono inserire i propri dati personali in nessun sito se non si è assolutamente sicuri di ciò che si sta facendo, non vanno mai confermati i propri dati bancari, in generale è meglio evitare di cliccare sul link che rimandano a concorsi a premi troppo belli per essere veri.