Bonus Cultura, registrazione tramite app: i requisiti

E’ stato finalmente pubblicato il Bonus Cultura che rappresenta un sostegno importante per molti cittadini.

Foto Pixabay

Dopo una lunga attesa è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, lo scorso 17 marzo, il decreto del Bonus Cultura riservato ai giovani nati nel 2002. Per l’accesso all’incentivo sarà messa a disposizione un’apposita piattaforma. Si tratta di uno strumento che può risultare molto importante per le famiglie italiane.

Nello specifico sarà possibile acquistare biglietti per musei, gallerie, mostre, eventi culturali, aree archeologiche, monumenti, senza dimenticare cinema e teatri. Ovviamente aperti al bonus anche l’acquisto di libri, oltre che corsi di vario genere. Insomma tutto ciò che può essere utile alla formazioni di ragazzi che hanno compiuto 18 anni entro la fine del 2020.

Leggi anche: Decreto Ristori, bonus da 4.200 euro: ecco a chi sarà versato

Bonus Cultura: sarà creata un’app dedicata

Foto (Pixabay)

Per rendere ancora più semplice l’accesso al Bonus Cultura è prevista la realizzazione di un’app alla quale gli interessati potranno registrarsi. Al momento non è stato reso noto quando l’applicazione sarà disponibile. Sono ben noti, invece, i tempi entro i quali sarà necessario presentare la domanda ovvero il 31 agosto del 2021.

Al termine di questa operazione sarà concesso il voucher per l’acquisto di libri e non solo. I ragazzi per poter completare la richiesta dovranno essere dotati di SPID in quanto è l’unico modo per procedere con la registrazione e accedere al portale 18pp, attraverso il quale presentare correttamente la domanda.

Leggi anche: Bonus 2021: ecco per chi saranno automatici i bonus luce e gas

Se utilizzato nella maniera giusta il Bonus Cultura rappresenta non solo uno strumento di sostegno alle famiglia ma che apre ai giovani tante opportunità di crescita e sviluppo del personalità, oltre che delle proprie peculiarità intellettive. Non resta che attendere l’apertura delle operazioni di registrazione per poter usufruire dell’incentivo messo a disposizione dal MIBACT.