Reddito di cittadinanza marzo 2021: le nuove date per i pagamenti

Il pagamento del reddito di cittadinanza per marzo 2021 comincerà da domani: ma chi se lo vedrà accreditare subito, e chi invece dovrà attendere la fine del mese? 

Reddito di cittadinanza
(Pixabay)

Comincerà da domani, lunedì 15 marzo 2021, l’erogazione del reddito di cittadinanza, ma non per tutti i beneficiari: molti dei cittadini che hanno diritto al sussidio dovranno infatti attendere la fine del mese per l’accredito dell’assegno.

In questo senso, non sembrano esservi particolari novità rispetto agli scorsi mesi: alla metà del mese vengono erogate le prime mensilità in assoluto e le prime ricariche erogate a seguito di richiesta di rinnovo (richiesta che può essere presentata dopo aver incassato diciotto mesi di reddito).

Leggi anche: Reddito di cittadinanza, cambia tutto: novità in arrivo in Italia

Reddito di cittadinanza marzo: le date dell’erogazione

Reddito di Cittadinanza
(Pixabay)

Saranno dunque pagati già dal 15 marzo solo coloro che devono ricevere la prima data del sussidio o il primo rinnovo. Invece, dalla seconda rata in poi, le tempistiche cambiano: in questo caso sarà necessario attendere fino alla fine del mese, per la precisione il 27 marzo (a causa degli orari delle poste, tuttavia, il pagamento potrà essere erogato in anticipo già dal 26 marzo). Non tutti i beneficiari riceveranno il reddito già il primo giorno: i pagamenti cominceranno il 27, ma proseguiranno con regolarità per tutto il mese.

Leggi anche: Rettifica Iva, come accedere al regime forfettario dal 2021

Per chi si trovasse ancora in dubbio rispetto all’esito della propria richiesta di reddito, è possibile accedere con le credenziali personali al portale INPS e visitare la sezione dedicata: a questo punto, selezionando “Gestione domanda” e poi “Lista domande di esiti”, si può verificare l’esito della domanda Rdc, la quale potrà risultare acquisita, accolta o rifiutata.