Prodi, sapete quanto guadagna? La notizia fa infuriare gli italiani

Prodi percepisce tre pensioni d’oro per gli incarichi politici che ha rivestito nel corso degli anni. Ecco a quanto ammontano.

Twitter

Romano Prodi nasce a Scandiano il 9 agosto 1939. Nella sua carriera è stato un politico, un economista, un accademico, un dirigente pubblico e un dirigente d’azienda. La maggior parte dei cittadini lo conosce per i suoi due mandati da Presidente del Consiglio dei ministri della Repubblica Italiana – dal 1996 al 1998 e dal 2006 al 2008. Prodi è senza ombra di dubbio una delle figure più importanti e rappresentative di quella nota come Seconda Repubblica.

In questi giorni il suo nome è tornato prepotentemente sulle pagine di cronaca per via delle presunte voci che lo vedrebbero come prossimo Presidente della Repubblica al posto di Giorgio Napolitano.

Prodi percepisce la bellezza di tre pensioni. Nella sua carriera, infatti, ha fatto il professore in due diverse Università, il Presidente dell’Iri, del Governo, della Commissione europea ed è stato Ministro diverse volte.

Leggi anche: Pensioni, possibile taglio agli assegni: come difendersi e ottenere 100 euro in più

Prodi, le cifre ufficiali delle sue tre pensioni

Twitter

Come detto sopra, Romano Prodi percepisce ben tre pensioni. La prima è la pensione da Presidente della Commissione Europea che gli frutta 5.283,50 euro lordi al mese. Vi è poi la pensione per i 35 anni da docente universitario che ammonta a 2.810,99 euro lordi al mese. Infine, la pensione o vitalizio da parlamentare dal valore di 1.707,81 euro lordi al mese. In totale le tre pensioni percepite da Prodi gli garantiscono entrate mensili per 9.800 euro lordi al mese.

Leggi anche: Inps, alcuni casi in cui si revocano gli assegni delle pensioni

A rendere note queste cifre è stato lo stesso Prodi. Non si hanno notizie ufficiali su altre eventuali proprietà o business.