Bonus Cashback, chi sono i vincitori del super premio

I vincitori del super premio del bonus Cashback sono gli iscritti che avranno totalizzato il più alto numero di transazioni.

Bonus Cashback
Pixabay

Il super premio del bonus Cashback rientra nel progetto cashless fortemente voluto dal governo Conte. Il provvedimento serve a incoraggiare l’utilizzo dei metodi di pagamento digitali, come carte di credito, carte di debito e prepagate, bancomat e app di pagamento

Così senza alcun importo minimo di spesa, gli utenti iscritti al programma potranno concorrere alla vincita di un premio pari a 1.500 euro ogni sei mesi. Il super premio sarà corrisposto soltanto ai primi 100 mila iscritti.

A permettere di vincere, non saranno gli importi spesi bensì il numero di transazioni effettuate. Per tale ragione, alcuni cittadini – furbetti – hanno tentato di aggiudicarsi il premio effettuando micro transazioni.

La classifica è aggiornata ogni giorno e se ne può prendere visione consultando l’App IO, l’applicazione gratuita realizzata dal Dipartimento per la trasformazione digitale, in collaborazione con PagoPA S.p.A.

Lo scopo è quello di rendere i servizi delle pubbliche amministrazioni più accessibili ai cittadini. Nel caso di specie si tratta di un’unica piattaforma fondamentale per la partecipazione al programma Cashback.

Leggi anche: Il Cashback sarà modificato per colpa dei “furbetti”: cosa fanno

Bonus Cashback, chi rientra nella lista dei vincitori del super premio

Bonus Cashback
Pixabay

Secondo le ultime informazioni diffuse, fornite da alcuni utenti, alla data del 3 marzo 2021 si possono considerare vincitori del super bonus tutti i cittadini che hanno effettuato almeno 118 transazioni valide e riconosciuti dal sistema.

Leggi anche: Bonus Cashback, Fratelli d’Italia presenta una mozione per abolirlo

Tutto questo significa che, se il super premio dovesse essere erogato questo mese, i primi 100 mila iscritti ad aggiudicarselo sarebbero quelli che hanno eseguito in media 1,98 transizioni al giorno mediante i pagamenti digitali sopraindicati – carte di credito, carte di debito e prepagate, bancomat e app di pagamento.