Bonus Ristrutturazioni, come sostituire il pavimento di casa con una spesa minima

In riferimento al bonus ristrutturazioni sono molti i cittadini che si chiedono come si possa cambiare il pavimento di casa spendendo pochi soldi.

Bonus ristrutturazioni
Pixabay

Il bonus ristrutturazioni può permettere ai cittadini di rifare il pavimento di casa con una spesa minima. Per completezza, si specifica che non esiste un bonus pavimenti. Malgrado questo, si può procedere con la sostituzione del vecchio pavimento, riuscendo a rientrare in una delle tre misure di detrazioni previste dal legislatore.

La prima coincide il sopracitato bonus ristrutturazioni. Questo prevede una detrazione della spesa – la fornitura acquisto e la posa in opera – fino al 50%. In seconda battuta si può ricorrere all’ecobonus che aumenta la spesa detraibile fino al 65%. Si può accedere a tale detrazione solo in due casi: se si stanno conducendo dei lavori di coibentazione dell’edificio – isolamento termico e cappotto esterno -, o in caso di sostituzione dell’impianto di riscaldamento.

Infine, si può ricorrere al superbonus che prevede un incentivo pari al 110%. Per poterne beneficiare, però, occorre realizzare un intervento importante che permetta all’edificio di salire di due classi energetiche.

Leggi anche: Pace fiscale, governo al lavoro sul nuovo decreto: cosa prevede

Bonus Ristrutturazioni, come rifare il pavimento usufruendo di questa misura

Bonus ristrutturazioni
Pixabay

Il bonus ristrutturazioni coprirà tutto il 2021 e permetterà di beneficiare di una detrazione fiscale del 50% per i lavori di recupero dell’edificio. La fornitura e posa in opera del pavimento, però, è un intervento di manutenzione ordinaria.

Leggi anche: Novità ARERA: quasi 200 euro di sconto su Acqua, Luce, Gas. L’accredito è automatico

Tali spese sono coperte dalla detrazione solo se sostenute nel più ampio complesso di un lavoro di manutenzione straordinaria. Rientrano in quest’ultima la ristrutturazione del solaio o del tetto, il rifacimento dell’impianto fognario privato, la sostituzione delle canne fumarie, la demolizione e/o lo spostamento di un tramezzo e il rinnovamento dell’impianto elettrico, gas e/o idrico.