Sono molti i cittadini che si chiedono dopo quanto tempo si riceva il primo assegno per la pensione di vecchiaia dell’Inps.

Assegno vecchiaia Inps
Pixabay

La pensione di vecchiaia è una prestazione di tipo previdenziale erogata dall’Inps in favore del lavoratore che ha raggiunto i requisiti disposti dalla normativa vigente. Quelli fissati per l’anno 2021 per beneficiare di tale trattamento previdenziale prevedono che il contribuente arrivi ai 67 anni di età con almeno 20 anni di contributi.

Questa caratteristica, nonostante si possa applicare alla totalità dei lavoratori, non è sempre la stessa. Spesso molti cittadini, al momento della presentazione della domanda per il collocamento in quiescenza, si chiedono quando sarà corrisposto il primo assegno di pensione di vecchiaia Inps.

Leggi anche: INPS, entro il primo marzo alcuni pensionati dovranno inviare un documento

Inps, quando entra il primo assegno per la pensione di vecchiaia

Assegno vecchiaia Inps
Pixabay

Il lavoratore in possesso dei requisiti richiesti dall’Istituto nazionale della previdenza sociale, può inviare la richiesta per la pensione di vecchiaia. Secondo quanto riportato dall’Inps, la corresponsione del trattamento previdenziale scatta dal primo giorno del mese successivo a quello dell’età pensionabile.

Nel caso in cui non si dovessero presentare i requisiti di anzianità assicurativa e contributiva per quella data, la decorrenza della pensione avverrà dal primo giorno del mese successivo a quello in cui il futuro pensionato raggiungerà le caratteristiche richieste.

Si ricorda che le pensioni con decorrenza dal 1° gennaio 2021 riceveranno un assegno più basso. Questo è quanto stabilito dal decreto del 1° giugno 2020 sulla revisione triennale dei coefficienti di trasformazione. Nel 2021, tali coefficienti hanno subito una leggera inflazione, passando dal 4,20% al 4,186% per le pensioni a 57 anni e dal 6,513% al 6,466% per le pensioni a 71 anni.

Leggi anche: Pensione anticipata, quali lavoratrici possono richiederla nel 2021

Domanda di pensione solo con i contributi entro marzo

Potranno fare richiesta per la pensione solo con i contributi senza il requisito anagrafico, i lavoratori precoci che hanno maturato 41 anni di contributi.

Continua a leggere: Pensione, la domanda solo con i contributi entro marzo