Inps sospensione contributi: arriva la circolare ufficiale dell’istituto nazionale della previdenza sociale. Ecco quali categorie di lavoratori riguarda. 

Inps sospensione contributi
Pixabay

Sospensione del versamento dei contributi per specifiche categorie di lavoratori: lo comunica l’INPS con la circolare numero 16 del 2021. Secondo quanto definito dalla nuova Legge di Bilancio, subentra appunto lo stop dei contributi in scadenza dal 1 gennaio al 28 febbraio per le federazioni sportive nazionali, gli enti di promozione sportiva e le varie associazioni e società sportive professionistiche e dilettantistiche.

Inps sospensione contributi: arriva la circolare 

Cartelle esattoriali
Pixabay

Per essere in regola queste devono avere domicilio fiscale, sede legale o operativa in Italia e devono ovviamente operare su competizioni sportive attualmente in corso. La sospensione – si apprende – vale sia per gli adempimenti informativi che per i versamenti dei contributi previdenziali ed assistenziali in scadenza. Rientrano in questo categoria anche le rate relative a rateazioni di debiti.

Leggi anche: Bonus, le informazioni utili per evitare possibili truffe

Il nuovo versamento è fissato entro il prossimo 30 maggio 2021: in questa data dovrebbe essere versata l’intera cifra in un’unica soluzione e ovviamente senza alcun tipo di interesse. C’è tuttavia, per chi volesse, anche la possibilità di rateizzazione per un massimo di 24 rate sempre senza alcun aggiuntivo da calcolare e comunque da erogare a partire dalla medesima data.

Leggi anche: Pensioni marzo, assegno più basso per il ricalcolo di due varianti

L’istituto nazionale della previdenza sociale, comunicato ciò, informa infine che comunicherà al Ministero per le Politiche giovanili e lo Sport i dati di tutti coloro che si avvarranno di questa possibilità per il ‘congelamento’ dei versamenti. Il tutto anche per verificare la sussistenza dei requisiti richiesti dalle norme.