Il bonus bici è una misura partita a novembre del 2020 per promuovere in Italia la mobilità sostenibile ed è contenuta nel Decreto Rilancio. L’ultimo giorno utile per chiedere questo rimborso è ora stato fissato al 15 febbraio prossimo, dopo che la procedura era stata riaperta un mese fa, il 15 gennaio. 

Bonus bici, c'è tempo fino al 15 febbraio per richiederlo
Bonus bici, c’è tempo fino al 15 febbraio per richiederlo (foto: Pixabay)

Per poter richiedere il bonus occorre soddisfare alcuni requisiti minimi e l’importo serve a rimborsare in parte il costo della bici, in misura del 60%, e con un massimale di 500 euro. Il rimborso arriverà dopo la chiusura della procedura sul conto corrente dei beneficiari.

Leggi anche: Superbonus, ammessi gli infissi dell’ufficio di proprietà del condominio

Bonus bici: come fare per averlo

Bonus bici, c'è tempo fino al 15 febbraio per richiederlo
Bonus bici, c’è tempo fino al 15 febbraio per richiederlo (foto: Pixabay)

Il bonus va richiesto sul sito apposito www.bonusmobilita.it e per attivare la procedura occorre che chi lo richiede sia dotato di Spid. Per la procedura, bisogna tenere a portata di mano alcuni documenti. Primo fra tutti, la fattura o scontrino parlante in formato elettronico da poter caricare sul portale. Il beneficiario deve poi avere il numero di partita iva dell’esercente, che va indicato e i propri dati anagrafici.

Per poter ricevere il bonus, nella procedura occorre indicare un iban che sarà quello utilizzato dal sistema automatizzato per erogare il bonus.

Ma non tutti possono accedere a questa misura e non tutte le bici rientrano nel bonus. Il bonus è infatti circoscritto all’acquisto di una bicicletta a pedale o a pedalata assistita, monopattini elettrici, abbonamenti di sharing ma solo se non fatti su autovetture, segway, hoverboard e monowheel. Gli acquisti devono essere stati fatti nella stessa finestra temporale prevista all’inizio, quindi tra 4 maggio e 2 novembre 2020.

I beneficiari poi devono risiedere in capoluoghi di regione o provincia, o comunque in comuni oltre i 50.000 abitanti o, ancora, in una città metropolitana.

Leggi anche: Bonus Universitari, l’Inps spiega come farne domanda

Finora, al Ministero dell’Ambiente sono arrivate quasi 250 mila richieste di bonus. Ai cittadini sono andati, quindi, un totale di oltre 83 milioni di euro e agli esercenti quasi 17 milioni di euro di rimborsi.