I condomìni non potranno beneficiare del superbonus per lavori trainati realizzati sui propri immobili.

Superbonus
Pixabay

Tale constatazione nasce dalla risposta al seguente quesito.”Un condominio a prevalente destinazione abitativa effettua l’intervento del cappotto fruendo dell’agevolazione del 110 per cento. Può, il condomino persona fisica, proprietario di un ufficio A/10, ricorrere al 110% anche sulla sostituzione degli infissi?

Leggi anche: Superbonus 110, il governo risponde a tutte le domande

Superbonus, la risposta al quesito

Superbonus
Pixabay

Di seguito la risposta esaustiva al quesito letto sopra. Il superbonus spetta anche ai possessori di unità immobiliari non residenziali per i lavori realizzati sulle parti comuni. Questo discorso è subordinato a una condizione: il condominio – come nel caso descritto nel quesito – deve essere a prevalente destinazione abitativa.

Tuttavia, come precisato nella risposta 4.4.2 della circolare 30/E/2020, questi soggetti non potranno beneficiare del superbonus per gli interventi trainati realizzati sui propri immobili.

Leggi anche: Superbonus 110%, detrazioni anche su ascensori e montacarichi

Il bonus valido anche per gli interventi nelle villette a schiera

Le villette a schiera sono gli edifici plurifamiliari funzionalmente indipendenti e con uno o più ingressi autonomi dall’esterno. Diversi cittadini si sono chiesti se questo tipo di immobili possono beneficiare del Superbonus.

La novità è giunta con la conversione in legge del Decreto Rilancio. Restano inalterati tutti i presupposti generali sui quali si basa il beneficio. Per potervi usufruire, si devono eseguire interventi che abbiano come fine ultimo l’efficientamento energetico dell’edificio.

Ai lavori principali possono accompagnarsi interventi subordinati, come l’installazione di pannelli fotovoltaici o di colonnine per la ricarica di veicoli elettrici.

Le regole del bonus per gli immobili appartenenti a categorie catastali particolarmente lussuose sono state chiare fin dal principio. Non è prevista nessuna agevolazione per abitazioni signorili, ville e castelli – a meno che non siano aperti al pubblico.

Continua a leggere: Superbonus, sarà valido anche per le villette a schiera?