L’Inps ha reso nota la procedura da seguire per fare richiesta di congedo straordinario a causa della sospensione scolastica.

Inps congedo straordinario
Pixabay

L’Inps, attraverso il messaggio n. 515 del 5 febbraio 2021, ha reso pubblica la procedura da seguire per fare richiesta di congedo straordinario per la sospensione dell’attività didattica. Si può, quindi, consultare online la procedura per l’invio delle domande per ottenere il congedo straordinario.

Il congedo straordinario è concesso nelle situazioni di didattica in presenza sospesa per genitori con figli che:

  • siano alunni delle classi seconde e terze delle scuole secondarie di primo grado, situate nelle zone rosse;
  • vivano condizioni di disabilità grave. In questa circostanza, si può richiedere il congedo per tutte le scuole di ogni ordine e grado e ai centri diurni assistenziali. Tale situazione non è vincolata al livello di rischio in cui rientra la regione dove sono situate le scuole o i centri.

Leggi anche: Malattia Inps, come comunicare il cambio di domicilio

Inps, come inviare la domanda di congedo

Inps congedo straordinario
Pixabay

Per poter richiedere il congedo straordinario, la domanda andrà presentata soltanto in via telematica, in una delle seguenti modalità:

  • mediante i Patronati;
  • attraverso il Contact Center integrato, contattando il numero verde 803.164 – da rete fissa -, o il numero 06 164.164 – da rete mobile a pagamento;
  • tramite il portale web dell’Inps, se si è possessori di PIN, SPID CIE o CNS – a partire dall’1 ottobre 2020 l’ente non rilascia più il codice PIN.

Leggi anche: Licenziato per aver scattato un selfie con Salvini mentre era in malattia

Per fruire del congedo straordinario non è necessario che il genitore conviva con il figlio per cui si presenta la domanda. Si potrà fruire del congedo per periodi a partire dal 9 novembre 2020.

Per le giornate di congedo è riconosciuta al genitore un’indennità pari al 50% della retribuzione. Questo è stabilito ai sensi della normativa a sostegno della maternità e paternità.