Bonus Cashback, PagoPa ha pubblicato un comunicato per tranquillizzare gli utenti riguardo alcuni acquisti non ancora conteggiati dall’app 

Arriva un importante chiarimento da parte di PagoPa, la società che sta attualmente gestendo l’applicazione IO, la cui registrazione è indispensabile per accedere al bonus Cashback.

Una risposta arrivata a seguito di numerose segnalazioni da parte degli utenti che hanno riportato come alcune transazioni effettuate, e che rientravano a pieno diritto nel bonus, siano state oscurate e non conteggiate ai fini del rimborso.

Una situazione che ha portato PagoPa a chiarire che le segnalazione riguardano pochi casi, e che qualunque tipo di ritardo nella registrazione non intacca in alcun modo la possibilità di essere rimborsati. 

Leggi anche: Bonus cashback, spunta la classifica per il super premio da 1.500€

Bonus Cashback, cosa dice il comunicato di PagoPa

Pixabay

Nel comunicato pubblicato, si legge infatti che “alla luce delle segnalazioni dei partecipanti che evidenziano come tema principale la non visualizzazione sull’app IO di transazioni effettuate per il Cashback, è opportuno riepilogarne le motivazioni posto che il mancato conteggio di alcune operazioni corrisponde esclusivamente a casi circoscritti. Si tratta di tempistiche tecniche indipendenti dall’app IO e che in nessun modo inficiano sull’eventuale diritto al rimborso. In questi casi, le transazioni valide per il Cashback saranno sempre recuperate dal sistema”.  

Leggi anche: Bonus Cashback, cambia tutto con la crisi del Governo: le novità

Solitamente, affinché un acquisto effettuato mediante pagamento elettronico venga inserito nell’app ai fini del conteggio, è necessario che questo sia stato prima contabilizzato dall’istituto di credito di riferimento. Un passaggio che a volte richiede giorni per essere completato, in particolar modo se l’acquisto avviene nel weekend.