È stata scoperta una nuova truffa relativa a Immuni, l’app di tracciamento per il Coronavirus. Di seguito tutti i dettagli.

L’app Immuni – che si sta rivelando uno strumento molto utile per la lotta al Covid – è disponibile da diversi mesi nei vari store di applicazioni. Versione italiana del contact tracing, consente di individuare gli eventuali contatti con persone positive e di avere una collocazione generale dei contagi sul territorio.

Ultimamente, però, alcuni hacker stanno approfittando del suo nome per diffondere diversi virus. In particolare, la società italiana che si occupa di sicurezza D3Lab ha trovato e reso pubblico un sito web evidentemente falso.

L’interfaccia è molto simile all’app ufficiale e mostra un link da cliccare per procedere con il download dell’applicazione sia per Android sia per iOS. Il software che viene scaricato, però, non è quello approvato dall’esecutivo.

Leggi anche: Truffa vaccino Covid a domicilio: l’Asl lancia l’allarme

Nuova truffa per l’app Immuni: la denuncia di D3Lab

Truffa app Immuni
Pixabay

La società D3Lab che si occupa di sicurezza ha individuato una nuova truffa relativa all’app di tracciamento dei contagi Immuni. In particolare c’è un sito, molto simile all’ufficiale e con un’interfaccia quasi identica, con un link esterno per scaricare l’applicazione.

Però, una volta che il download è completato ci si rende conto della truffa. Il software scaricato, infatti, non è quello approvato dall’esecutivo. Si tratta in realtà di un’applicazione infetta da un virus che può addirittura svuotare il conto in banca della vittima. Questo trojan, inoltre, sembra che non sia contestabile da tutti gli antivirus.

Leggi anche: Contributi Inps, nuova proroga Covid sui versamenti

Per non cadere nella truffa è necessario guardare attentamente la URL, dal momento che il layout grafico è praticamente identico. Quella del sito fake è it.immuni.com, diversa dal www.immuni.italia.it dell’ufficiale.