Il Codacons si schiera in favore di militari e forze dell’ordine danneggiati ingiustamente sul fronte delle pensioni. Avviata un’azione legale per il ricalcolo e l’adeguamento pensionistico previsto dalle leggi vigenti.

Il Codacons avvia un’azione legale in favore di militare e forze dell’ordine danneggiati ingiustamente sulle pensioni.

Il DPR 1092/1973, in vigore ancora oggi, contiene due articoli in parte in contrasto tra loro nonostante le riforme pensionistiche susseguitesi dal 1992 in poi. L’Art. 44 fissa l’aliquota pensionabile al 35% e l’Art. 54, invece, al 44%.

Il contrasto riguarda soprattutto quei militari e/o membri delle forze dell’ordine che al 31 dicembre 1995 avevano maturato almeno 15 anni, ma meno di 18 e che quindi hanno o avranno la pensione determinata con il sistema cosiddetto misto.

L’Inps ha sempre dichiarato che si dovesse applicare l’aliquota inferiore, ma nel corso degli ultimi due anni ci sono state diverse pronunce a favore di militari, o ex militari, davanti a numerose Corte dei Conti regionali. Queste ultime hanno disposto adeguamenti per decine di migliaia di euro per ciascun ricorrente.

Leggi anche: Codacons, calendario e concorso con modelle nude: scoppia la polemica

Il Codacons a favore dell’adeguamento delle pensioni di militari e forze dell’ordine

Pensioni Codacons
Pixabay

Il Codacons si schiera a favore di militari e forze dell’ordine attraverso uno staff legale esperto in materia pensionistica. L’azione legale intrapresa permetterà di presentare una istanza di ricalcolo del trattamento pensionistico e, in caso di mancato riscontro Inps o riscontro negativo, un ricorso dinanzi alla Corte dei Conti del territorio di appartenenza.

Leggi anche: Grande Fratello Vip, Codacons contro Gregoraci e Pretelli

“Pensioni italiane tra le più basse in Europa”, l’allarme del Codacons

La stragrande maggioranza dei pensionati italiani non riesce a condurre una vita dignitosa e può considerarsi a tutti gli effetti povera, mentre aumenta il divario tra i redditi della categoria”. Questo il commento del presidente del Codacons Carlo Rienzi ai nuovi dati sulle pensioni diffusi di recente dall’Inps.

Continua a leggere: L’allarme del Codacons: “Pensioni italiane tra le più basse in Europa”