Alcuni lavoratori che ne faranno richiesta potranno ricevere l’assegno mensile Inail di 547,75 euro. Di seguito tutte le informazioni.

Il sistema burocratico italiano ha come condizione indispensabile il diritto alla cura e alla tutela della salute del lavoratore. L’Inail è il principale Ente di riferimento per quanto concerne le forme assicurative che si applicano a ciascun lavoratore. Ci sono diverse forme di trattamento economico e indennizzo che l’Inail riserva ai dipendenti con infortunio sul lavoro o malattia professionale.

Di seguito tutte le informazioni per quanto riguarda la richiesta dell’assegno mensile Inail di 547,75 euro, con particolare attenzione alle tempistiche e alle categorie di lavoratori che ne possono fare domanda.

Leggi anche: Rendite Inail, nuova rivalutazione aumenta l’importo

Assegno mensile Inail, a chi spetta e come riceverlo

Assegno mensile Inail
Pixabay

Secondo i decreti nn. 91/2020, 92/2020 e 68/2020 del Ministero del Lavoro, le rendite Inail hanno avuto alcune rivalutazioni. Tale incremento interessa in particolare i settori agricolo, industriale e marittimo.

Sulla base dei valori precedenti, infatti, le rendite hanno avuto un aumento dello 0,5% rispetto allo scorso anno. Questa crescita avrà valore fino al 30 giugno 2021. In particolare, il valore dell’assistenza personale continuativa di quest’anno corrisponde a 547,75 euro.

Inquadrare dal punto di vista normativo la situazione permette di capire in quali casi spetti la specifica indennità e a quali condizioni sia erogabile.

Leggi anche: Pensioni Gennaio 2021, le date per il pagamento in banca

L’Inail, tra i vari benefit economici, garantisce ai lavoratori vittime di infortunio l’assegno per assistenza personale continuativa. Quest’ultimo è una prestazione economica che spetta a quei lavoratori già beneficiari di una rendita Inail per inabilità al 100%.

L’assegno di assistenza continuativa più essere definito come una sorta di indennità di accompagnamento. Non a caso, infatti, il lavoratore che percepisce tale indennità Inps non ha diritto all’assegno integrativo Inail. Inoltre, l’assegno per assistenza personale viene sospeso nei casi di ricovero del beneficiario.