Bonus Cashback
Pixabay

Dall’8 dicembre 2020 è partita la sperimentazione del bonus Cashback che prevede il rimborso degli acquisti effettuati durante il periodo natalizio nei negozi fisici con sistemi di pagamento elettronici.

A spiegare cos’è il bonus Cashback è Adiconsum. «Si tratta di un rimborso fino a 150 euro a dicembre per chi effettua almeno dieci spese con moneta elettronica – spiega Massimo Rancati, operatore dell’associazione – La doppia finalità è incentivare sempre più l’utilizzo di strumenti di pagamento tracciabili e rilanciare i consumi in vista delle festività natalizie».

Il bonus rimborsa il 10% fino a una cifra massima di 150 euro – corrispondente a 1.500 euro di spesa. Per rientrare nelle operazioni conteggiate, i pagamenti dovranno avvenire esclusivamente attraverso carte di credito o debito, bancomat, bonifici bancari e app di pagamento quali Google Pay, Apple Pay, Samsung Pay e Satispay.

«È necessario fare almeno dieci transazioni con lo stesso limite di spesa di quello che sarà poi, da gennaio 2021, il bonus cashback “a regime”, ovvero 150 euro per singola spesa. Ovviamente – continua Massimo Rancati – è fatto divieto di frazionare i pagamenti per un singolo acquisto in modo da aumentare il numero delle transazioni conteggiate».

Leggi anche: Bonus Cashback, segnalato bug sull’app di stato

Bonus Cashback, come partecipare

Bonus Cashback
Pixabay

Per poter partecipare è necessario essere maggiorenni, residenti in Italia e dichiarare che le carte registrate nell’app sono utilizzate esclusivamente a scopo personale – non per acquisti che riguardano la professione o la propria attività.

Inoltre, occorre essere registrati all’app Io – con carta d’identità elettronica o Spid -, ovvero l’applicazione delle pubbliche amministrazioni attraverso la quale è passato anche il bonus vacanze oppure ad altre piattaforme convenzionate con il sistema PagoPA.

Nell’Area Riservata dovranno poi essere inseriti il proprio codice fiscale, gli estremi delle carte e l’Iban – tutti i rimborsi saranno accreditati direttamente sul conto corrente indicato.

Leggi anche: Bonus Cashback, cosa cambia per i titolari di PostePay e BancoPosta

«Non valgono gli acquisti online, ma solo quelli effettuati fisicamente nei negozi – precisa l’operatore Adiconsum – La fase sperimentale del bonus cashback (quella “natalizia”) comincia l’8 dicembre, mentre nel 2021 le operazioni minime richieste per ottenere l’agevolazione saranno 50 nel primo semestre e 50 nel secondo. Il rimborso massimo ammonterà a 300 euro».