Bonus Cashback
Pixabay

Bonus Cashback, i titolari di PostePay e BancoPosta hanno la possibilità di seguire un iter burocratico diverso per la registrazione. 

Il Bonus Cashback, terminata la fase sperimentale nel mese di Dicembre, entra adesso nel vivo, con i rimborsi che saranno erogati in due tranche per il 2021, e con la variazioni di alcuni requisiti per accedervi, come ad esempio il numero di transazioni minime, che hanno subito delle modifiche.

Molti contribuenti però hanno iniziato a chiedersi se sia possibile accedere a questa misura laddove si risulti titolari di conti presso PostePay e BancoPosta. Ricordiamo che per poter accedere ai rimborsi previsti dal bonus, è in primo luogo necessario iscriversi all’app di stato IO.

Nel caso però si opti, nel selezionare le modalità di pagamento e le carte di credito da registrare, per i due operatori citati in precedenza, cambiano alcune procedure. 

Leggi anche: Bonus Cashback, segnalato bug sull’app di stato

Bonus Cashback, non è necessario iscriversi a IO per titolari PostePay e BancoPosta

Pixabay

Ad esempio, nel caso si sia titolari di carta PostePay, l’iscrizione può essere completata direttamente dall’app di Poste Italiane che la registrerà in automatico anche sull’applicazione di stato. Una variazione, rispetto alla registrazione con altri metodi di pagamento, che in realtà semplifica molto la vita dei contribuenti.

Il Bonus Cashback è una misura varato dall’esecutivo lo scorso anno per combattere l’evasione fiscale invogliando i cittadini ad utilizzare il contante il meno possibile. 

Leggi anche: Bonus Cashback, beffa per l’Italia: cosa sta succedendo

Soddisfando alcuni requisiti infatti, si ha la possibilità di ottenere un rimborso che sarà pari al 10 per cento delle spese sostenute per acquisti effettuati con metodo di pagamento elettronico. È una misura che ha riscosso un successo incredibile, andando molto oltre le più rosse previsioni del governo.