Bonus sociale
Pixabay

Quanti erano in attesa del bonus sociale automatico rimarranno a bocca asciutta. Successivamente a un recente cambiamento, infatti, è stato annullato. Ecco cos’è successo.

Il bonus sociale è una misura introdotta dal Governo e resa operativa dall’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente. Nella sostanza è un regime di compensazione per le spese sostenute a favore di forniture di gas, idriche, ed energia elettrica.

Lo scopo è quello di dare un aiuto alle famiglie in difficoltà, assicurandogli un risparmio in bolletta per quanto riguarda il consumo di gas, acqua ed elettricità. Fino al 31 dicembre 2020 si poteva far ricorso a un unico modulo di richiesta per i tre bonus. La domanda, accompagnata da un’attestazione ISEE in corso di validità, doveva essere presentata al proprio Comune di residenza o al CAF.

Per il 2021 era attesa la possibilità di avere un riconoscimento automatico del bonus per tutti gli aventi diritto. In realtà, le circostanze che si sono venute a delineare non sono quelle sperate.

Leggi anche: Bonus Sociale, confermato anche per il 2021: i dettagli

Bonus sociale, bloccato lo sconto automatico

Bonus sociale
Pixabay

Con l’arrivo del nuovo anno sarebbe dovuto essere attivo il bonus sociale automatico. L’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente, infatti, aveva incaricato l’INPS di determinare i possibili beneficiari del bonus.

Il 17 dicembre 2020, però, il Garante della Privacy, mediante un comunicato ha dichiarato non idonee le modalità di acquisizione e di elaborazione dei dati necessari all’erogazione dell’agevolazione dall’INPS.

Leggi anche: Bonus Sociale per le famiglie: sconti in bolletta automatici

“Si rileva, infatti, che lo schema di delibera prevede una trasmissione automatica e continua, presso Acquirente Unico S.p.A. di delicate informazioni relative a coloro che versano in una condizione di vulnerabilità economica, anche senza conoscere il dettaglio specifico dell’ISEE“.

Nello specifico le criticità rilevate dal Garante della Privacy sono inerenti il trattamento dei dati personali dei cittadini.