Il bonus Cashback avrebbe dovuto essere una misura per contrastare l’evasione fiscale. Dalle ultime stime, però, non sembrerebbe aver dato gli effetti sperati.

Secondo la recente analisi del Parlamento Europeo, l’Italia sarebbe al primo posto in Europa per mancati pagamenti dovuti allo Stato – l’evasione fiscale stimata è pari a 109 miliardi. Seguono Germania e Francia.

Per far fronte a questa criticità, nei mesi scorsi il Governo aveva pensato di ricorrere a un piano di rimborsi per i pagamenti effettuati con bancomatcarte di credito. L’investimento previsto per attuare la misura è di 2 miliardi di euro nel 2021 e di 3 miliardi di euro nel 2022.

Gli obiettivi sono quelli di disincentivare l’uso del contante e – quindi – scoraggiare l’evasione fiscale.

Leggi anche: Bonus Cashback, fine della sperimentazione: 222 milioni di rimborsi

Bonus Cashback, nessun effetto sull’evasione fiscale

Bonus Cashback
Pixabay

Il bonus, però, non è servito a molto dal momento che già la metà delle operazioni incoraggiate dalla misura avvenivano attraverso pagamento digitale.

La maggior parte dei pagamenti in nero, infatti, avvengono tra le mura domestiche: vi si ricorre principalmente per saldare i lavori fatti nelle proprie abitazioni.

Secondo i dati dell’ISTAT ci sono 4 milioni di fornitori nascosti tra i regolari doppiolavoristi e disoccupati che offrono prestazioni lavorative senza pagare le tasse.

Leggi anche: Bonus Cashback, beffa per l’Italia: cosa sta succedendo

Sarebbe pari a 100 miliardi di euro l’ammontare della cifra derivata dalle operazioni IVA evasa delle prestazioni per la casa. Un importo che rimane sconosciuto allo Stato nonostante l’introduzione del bonus.

Intanto Palazzo Chigi fa sapere in una nota che terminato il periodo di sperimentazione, avrà ora avvio la fase semestrale del progetto.

La partecipazione dei cittadini ha superato di molto le aspettative. Sono, infatti, 5,8 milioni i cittadini che hanno aderito al bonus Cashback. Le transazioni effettuate sono state 63 milioni e i rimborsi da effettuare ammontano a 222,6 milioni di euro.