Bonus affitto
Pixabay

Potranno usufruire del bonus affitto 2021 solo le agenzie di viaggio, i tour operator e le imprese del turismo. Tagliato il numero dei beneficiari del credito d’imposta sui canoni di locazione. La misura sarà rinnovata fino ad aprile.

Il credito d’imposta sugli affitti è stato prorogato, ma soltanto per un gruppo molto ristretto di beneficiari. È questo quanto previsto dal bonus affitti per l’anno 2021.

Il termine del bonus affitto per le imprese del turismo è stato fissato al 30 aprile come è possibile leggere al comma 602, articolo 1 della Legge di Bilancio 2021. A poterne usufruire saranno anche i tour operator e le agenzie di viaggio.

Considerato il panorama incerto che caratterizza questo periodo storico, il credito d’imposta sugli affitti sarà richiesto soltanto a un numero minore di partite IVA.

Leggi anche: Bonus Affitto Imprese, disponibile nuovo modello cessione credito d’imposta

Bonus affitto 2021, cosa dice la Legge di Bilancio

Bonus affitti
Pixabay

Il credito d’imposta sugli affitti è prorogato fino al mese di aprile 2021: così è stato disposto con la Legge di Bilancio.

Come detto in precedenza, potranno beneficiare del bonus soltanto una ristretta platea di partite IVA, nello specifico tour operator, agenzie di viaggio e imprese turistiche e ricettive.

La Legge di Bilancio prevede anche l’esenzione dal pagamento della prima rata di IMU per l’anno 2021. Sarà inoltre garantito il riconoscimento del bonus fiscale pari al 60% dei canoni d’affitto per quanto concerne i primi quattro mesi dell’anno. La condizione per quest’ultima misura è che la somma dovuta sia pagata entro la fine del 2021.

Leggi anche: Decreto Ristori, i bonus stanno per arrivare sui conti correnti: chi ne ha diritto

L’agevolazione rientra in un più ampio contesto di misure pensate per il settore turistico, duramente colpito dalla crisi economica innescata dalla pandemia da Coronavirus. Per le strutture turistico-ricettive, il bonus sugli affitti del 60% sarà corrisposto indipendentemente dal volume d’affari e compensi registrato nel periodo d’imposta precedente.