Bonus Auto Elettriche, nella nuova manovra l’esecutivo ha inserito una misura per incentivare l’acquisto di veicoli elettrici. 

Nella nuova manovra varato dall’esecutivo, che si trova al momento al vaglio del Senato dopo aver ricevuto la prima approvazione alla Camera, è contenuto un nuovo bonus che consente ai contribuenti di poter usufruire di un sconto che può arrivare fino al 40 per cento per l’acquisto, entro il 2021, di un’auto elettrica.

Il governo ha infatti stanziato 250 milioni di euro per l’acquisto di vetture classe euro 6, 120 milioni per l’acquisto di auto veicoli elettrici e 50 milioni per auto commerciali. Questo nuovo bonus del 40 per cento, nato per incentivare l’acquisto di auto elettriche, sarà però concesso soltanto a coloro che possiedono un reddito Isee inferiore a 30 mila euro.

Inoltre, il veicolo acquistato non potrà superare un costo complessivo pari a 30mila euro e non può essere cumulabile con l’Ecobonus. 

Leggi anche: Bonus auto, incentivi da 3.500 euro: come funziona

Bonus Auto Elettriche, le modifiche previste nella manovra

Pixabay

Nella nuova manovra, sono poi previste alcune modifiche sugli eco-incentivi. Per i veicoli con emissioni di CO2 compresi tra 0 e 20 g/Km, è previsto un bonus fino a 10mila euro nel caso in cui l’acquisto avvenga con rottamazione della precedente vettura, 8 mila euro senza.

Per quanto riguarda invece le automobili con emissioni di CO2 comprese tra 21 e 60 g/km, l’agevolazione può arrivare fino a 6.500 euro in caso di rottamazione delle precedente vettura e 3.500 euro senza. 

Leggi anche: Bonus auto 2021: confermati incentivi fino a 10.000 euro

Nel caso invece di acquisto di moto elettriche o ibride, l’incentivo sarà pari al 40 per cento della spesa sostenuta con rottamazione, e del 30 per cento senza. L’esecutivo ha poi inserito nella nuova Legge di Bilancio anche un provvedimento che si propone di rendere più costosa la revisione periodica delle automobili con un aumento della tariffa pari a 9,95 euro.