Pixabay

Bonus fiscale 2021: ecco dettagli e cifre per i lavoratori dipendenti. C’è una vasta categoria che può ottenere un bonus da 1.200 euro. Di seguito tutte le indicazioni.

Bonus fiscale 2021: possibile bonus da 100 euro mensili per molti lavoratori. L’incremento è previsto per coloro che nel nuovo anno vanteranno un reddito annuo non superiore ai 28 mila euro. Si tratta di un trattamento integrativo che giunge direttamente dal datore di lavoro o dall’ente nazionale in occasione della dichiarazione dei redditi.

Bonus fiscale 2021: ecco cosa spetta 

Pixabay

Lo prevede il Decreto legge numero 3 del 5 febbraio 2020 (convertito in Legge n. 21 del 2 aprile 2020) introdotto il premio introdotto dal 1º luglio 2020. Per ottenere l’importo bisogno calcolare la somma dei redditi al netto di due elementi: da una parte il reddito derivante dall’abitazione principale ed eventuali pertinenze, dall’altra il premio relativo all’imposta sostitutiva del 10%. Bisogna inoltre contare anche i redditi che scaturiscono da immobili soggetti alla cedolare secca.

Leggi anche: Bonus Inps, attenti alle truffe: ecco come evitarle 

Tuttavia sono esclusi coloro che percepiscono un reddito complessivo di importo esiguo. In questo caso, infatti, è richiesta un’imposta lordi a superiore alle detrazione del lavoratore dipendente. La possibilità fiscale va invece a favore di soci di cooperative, collaboratori continuativi, lavoratori socialmente utili, tirocinanti, borsisti e soggetti che recepiscono indennità dalla Naspi.

Guarda anche: Inps, 5 anni di contributi gratis per alcuni lavoratori

A quel punto se l’importo del trattamento integrativo è stato di non oltre 600 euro per il secondo semestre che va da luglio a dicembre, scattano le 12 mensilità da 100 euro per un totale di 1.200 euro totali. Il pagamento avviene in quel caso automaticamente attraverso il cedolino paga. E non finisce qui: in via sperimentale, e in aggiunta al trattamento integrativo, è previsto per quest’anno un’ulteriore detrazione per chi ha redditi superiori ai 28 mila euro ma non oltre i 40 mila.