Foto Pixabay

Pensioni conguaglio: sono già partite tutte le operazioni di bilanciamento per questo finale di anno. A comunicarlo è stato direttamente l’Istituto di previdenza sociale.

Sono già partite le operazioni relative al conguaglio dei contributi per le pensioni del 2020. Lo ha riferito la stessa Inps nella circolare numero 155/2020 pubblicata l’altro giorno dall’ente attraverso il proprio sito ufficiale. Come spiegato direttamente dall’ente nazionale, tali operazioni oltre che con la denuncia per dicembre potranno può esserci anche quella per gennaio.

Pensioni conguaglio: partite le operazioni Inps

Pixabay

Le scadenze sono rispettivamente il 16 dicembre 2021 e il 16 febbraio 2021. La procedura è nota e avviene ogni finale di anno: in questo periodo, infatti, le aziende si dedicano alla sistemazione del quadro fiscale dei propri dipendenti con tanto di differenze, positive o negative, a carico dei singoli lavoratori.

Guarda anche: Bonus Cashback, rimborsi ridotti a causa dei pochi fondi a disposizione

Entro febbraio 2021 è inoltre necessario presentare anche la sistemazione della maggiorazione del 18% per alcune categorie dei lavoratori pubblici. Gli scenari che possono dar vita a una differenza economica e di conseguenza contributiva sono molteplici come il lavoro straordinario, eventuali indennità di malattia e trasferte. Per le donne rientrano invece anche situazioni relative al periodo di allattamento, maternità e altri scenari simili.

Potrebbe interessarti anche: Pensioni trattamento minimo: cosa cambia nel 2021

Tutti casi in cui, appunto, in cui può esserci una differenza economica con conseguente sistemazione di fine anno. L’istituto nazionale della previdenza sociale ricorda inoltre che rientrano in queste situazioni anche i ratei di retribuzioni precedenti per via di nuove assunzioni. Un esempio pratico è il seguente: se un lavoratore assunto a dicembre riceverà la prima retribuzione a gennaio, per questo anche dovrà esserci una sistemazione a fine anno per equilibrare e conguagliare i contributi relativi al mese uscito fuori dallo schema prospetto già chiuso in precedenza.