Foto Pixabay

Bonus idrico: arriva un’altra importante novità del governo per il 2021. Budget massimo da 1.000 euro a richiedente. A stabilirlo è un emendamento alla Manovra approvato dalla commissione Bilancio della Camera. Ecco come funziona. 

Arriva anche il bonus idrico per questo nuovo 2021: si tratta di una nuova misura introdotta dal governo per l’acquisto di bagni e lavandini di nuova generazione che garantiscono un minor consumo dell’acqua. Lo prevede un emendamento alla Manovra approvato dalla commissione Bilancio della Camera: la novità parte dunque dal nuovo anno e proseguirà fino al 31 dicembre del nuovo anno.

Bonus idrico: nuovo intervento del governo 

Foto Pixabay

La cifra usufruibile, tuttavia, sarà utile anche per sostituire soffioni per la doccia, rubinetti e pezzi igienici. Il budget dedicato sarà finanziato da un apposito fondo istituto direttamente dal ministero dell’Ambiente: la cifra complessiva stanziata per questo fondo di risparmio idrico è di 20 milioni di euro.

Leggi anche: Pensioni, che cos’è come funziona lo SPID

Lo scopo, come intuibile, è quello di incentivare gli italiani a una modernizzare l’intero comparto idraulico della propria abitazione per una linea più verde. Si tratta di un intervento che potrà essere richiesto per edifici già esistenti e non in programmazione. Il credito stanziato, inoltre, potrà essere utilizzato inoltre anche per la posa in opera dei vasi sanitari.

Guarda anche: Bonus mobili: aumenta il tetto massimo della spesa

Tra gli acquisti inclusi ci sono poi anche i rubinetti e i miscelatori sia per bagno che cucina e i dispositivi per il controllo del frullo d’acqua con portata uguale o inferiore a sei litri al minuto. Potrà accedere al bonus chiunque svolga un’attività professionale. Tuttavia termini e modalità, con precisa erogazione a favore del beneficiario, saranno chiariti direttamente dal Ministro dell’ambiente entro il prossimo febbraio.