Pixabay

Il Bonus Telefono entrerà in vigore nelle prossime settimane. Vediamo nel dettaglio come funziona e quali sono i requisiti richiesti. 

Dovrebbe arrivare nelle prossime settimane il Bonus Telefono, un incentivo varato dal governo che consente di avere per il 2021, a disposizione uno smartphone in comodato d’uso e un abbonamento internet della durata di un anno.

Si tratta di un provvedimento fortemente voluto dall’esecutivo allo scopo di iniziare a colmare il gap digitale sul territorio, in particolar modo in un momento storico in cui internet è fondamentale per sfuggire all’isolamento in cui portano le misure restrittive contro il coronavirus.

Possono presentare domanda per accedere a questo bonus, tutti coloro che possono dimostrare di avere un Isee inferiore ai 20 mila euro. Per presentare richiesta, i contribuenti sono tenuti a dotarsi dello SPID, il Sistema di Identificazione Digitale, che può essere richiesto presso gli sportelli di Poste Italiane. 

Leggi anche: Superbonus anche per stufe a pellet e scaldabagni: il chiarimento

Bonus Covid 19, le misure rinnovate dal governo

Pixabay

Sono diversi i provvedimenti e le indennità varati dal governo per aiutare le categorie più colpite dalla crisi che stiamo vivendo, che verranno rinnovate anche per il 2021. Così come, ce ne saranno anche di nuovi come ad esempio l’introduzione dell’assegno unico per i figli, di cui è stata allargata notevolmente la platea dei beneficiari.

Si tratta di un’indennità che inizia a partire dal settimo mese di gravidanza, o da quando si ottiene l’affido nei casi di adozione, fino al compimento dei 21 anni di età.

Leggi anche: Bonus casa: ristrutturazioni e non solo. Tutte le novità per il 2021

Hanno diritto a richiederlo anche le persone extracomunitarie residenti in Italia, a patto però che abbiano maturato almeno due anni di residenza in Italia.