Bonus auto per il 2021: ecco il nuovo provvedimento del governo. Ecco come funziona e per quali categorie di mezzi è valido. 

Nuovo bonus auto in Italia: la Commissione Attività Produttive alla Camera ha infatti concluso l’accordo che verrà ora assimilato in un emendamento alla Manovra. Come riporta l’ANSA citando una nota ufficiale, il provvedimento prevede incentivi per gli acquisti di vetture elettriche e ibride e un nuovo bonus per i veicoli a motorizzazione termica tipo euro sei, il tutto con contestuale rottamazione di un veicolo di almeno dieci anni.

Bonus auto, le novità per il 2021

Pensioni Inps
Foto Pixabay

L’iniziativa è valida per il primo semestre del nuovo anno in arrivo ed è mirata per aiutare il settore produttivo in questione in difficoltà causa anche la crisi da Covid-19. Il budget complessivo stanziato è di 420 milioni di euro: 120 andranno mirati alle auto green, 250 alle Euro 6 e 50 solamente per il ricambio dei vari veicoli in disuso.

Leggi anche: Bonus Tv, acquistati già 300 mila dispositivi: come richiederlo

Subentra inoltre una differenza per le auto a basse emissioni e quelle più alte: per le prime, le quali vanno dai 60 g/km di Co2, potrebbero esserci bonus fino a 10 mila euro sempre con rottamazione. Nel secondo caso invece, ovvero per mezzi che vanno dai 61 e 135 g/Km di Co2, si può arrivare a un 3.500 euro tra 1.500 per parte dello Stato e 2 mila dal venditore sempre includendo una rottamazione.

Guarda anche: Pensioni Inps, pagamenti anticipati anche per gennaio e febbraio: le date

Sull’argomento si è pronunciato anche Gianluca Benamati, capogruppo PD in commissione Attività produttrice di Montecitorio: “Queste nuove si misure si basano sul rifinanziamento di quanto già previsto in precedenza nel decreto rilancio. Si conferma pertanto l’extra bonus di 2000 euro per veicoli elettrici e ibridi, i quali vanno ad aggiungersi agli incentivi esistenti, con l’introduzione di un bonus di 1500 euro per gli euro 6 di ultima generazione. Sia in un caso che nell’altro è necessario rottamare un precedente veicolo con uno sconto aggiuntivo di 2000 euro richiesto al venditore”.