Bonus 800 euro, sono tante le segnalazioni di bonifici che per per questo dicembre non stanno arrivando. Ecco cosa sta succedendo di preciso. 

Tarda ad arrivare il bonus di 800 euro dedicato a tutti i lavoratori del mondo sportivo. Il sussidio, distribuito a tutti gli operatori del Coni, delle Federazioni Sportive Nazionali e altre associazioni ufficiali, è arrivato a diversi beneficiari ma non proprio a tutti. Il motivo? Dei controlli in atto al fine di evitare possibili frodi.

Lo rivela Società Sport e Salute, informando che nel frattempo sono stati comunque effettuati bonifici per 94 milioni di euro e un totale di 117.308 beneficiari. Dunque nessun ritardo effettivo nelle consegne, né problematiche di natura tecnica o burocratica. L’Inps semplicemente, oltre a sbloccare istanze per 117.308 richiedenti, ne sta mettendo al vaglio tantissime altre per accertarsi che siano regolari iscritti e aderenti all’aiuto statale.

Bonus 800 euro: chi può richiederlo e i motivi del ritardo

Foto Pixabay

Mentre alcune domande presentavano degli errori nella compilazione o l’assenza di alcuni documenti, per altre c’era invece un problema di doppione relativo ad altri ristori dell’Istituto nazionale della previdenza sociale. Se per i primi la richiesta è andata a buon fine, i secondo sono ancora in attesa poiché l’ente ha chiesto un ausilio direttamente all’Avvocatura dello Stato.

Leggi anche: Bonus Baby Sitter, nuova comunicazione da parte dell’Inps

Si ricorda che tra i beneficiari dell’iniziativa rientrano i soggetti che hanno cessato o ridotto parzialmente o completamente le proprie attività col Comitato Olimpico Nazionale (CONI), il Comitato Italiano Paralimpico (CIP), le federazioni sportive nazionali, le discipline sportive associate e gli enti di promozione sportiva riconosciuti dal Comitato Olimpico Nazionale (CONI) e dal Comitato Italiano Paralimpico (CIP). Infine rientrano in tale possibilità anche le società e le associazioni sportiva dilettantistiche.

Guarda anche: Bonus Ristorazione, come funziona e quando scade la domanda

Tuttavia non è possibile ricevere il bonus in caso di altro reddito o qualora si recepisse il reddito di cittadinanza o emergenza. Un’altra postilla impedirebbe di usufruirne anche in caso di altri bonus ottenuti, ma è proprio su questo che ora c’è un confronto istituzionale per operare nella maniera più corretta possibile.