bonus
Pixabay

I percettori del Reddito di Cittadinanza hanno la possibilità di accedere a bonus di 133 euro. vediamo nel dettaglio di cosa si tratta

Diventano difficili persino da conteggiare tutti i bonus e gli aiuti economici che il governo ha varato in favore dei cittadini da quando è iniziata l’emergenza sanitaria causata dalla pandemia di coronavirus.

Anche se spesso viene da chiedersi se questi saranno sufficienti a salvarci da una crisi economica che si fa sentire sempre di più. Senza dimenticare che sembriamo ancora al momento lontani dal poter affermare con sicurezza che non ci saranno nuove chiusure che danneggeranno ulteriormente l’economia. 

E una delle nuove misure previste per Natale riguarda la possibilità di poter ottenere un bonus fino a 133 euro destinato agli attuali percettori del Reddito di Cittadinanza. Fino al mese di Gennaio 2021 infatti, tutte le spese che verranno sostenute per gli acquisti con mezzi tracciati ( e il riferimento qui è alla card utilizzata per il pagamento prevista dal sussidio)  avranno la possibilità di beneficiare di un rimborso del 10 per cento. 

Leggi anche: Una regione stanzia un nuovo bonus da 600 euro: di cosa si tratta

Reddito di Cittadinanza, bonus 133 euro: come funziona la carta prepagata

Pixabay

Per chi non ne fosse a conoscenza, l’erogazione del Reddito di Cittadinanza avviene attraverso una carta di credito prepagata che viene emessa e gestita dal Gruppo Poste Italiane. La card in questione oltretutto, è autorizzata a ricevere degli accrediti esclusivamente dall’Istituto di Previdenza Sociale.

Nel momento in cui l’avente diritto si vede erogata la somma spettante, ha la possibilità di utilizzare la carta prepagata presso qualunque negozio, in quanto questa tessera si appoggia al circuito Mastercard, uno dei più diffusi e popolari in tutto il mondo. C’è però anche da precisare che con questa carta di pagamento non si può comprare qualunque cosa.

Leggi anche: Nuovo bonus fino a 10mila euro, quando si potrà presentare la domanda

La legge prevede infatti che i soldi corrisposti dal sussidio possano essere spesi esclusivamente per acquistare beni di prima necessità o per pagare l’affitto. Per poter ricevere questo bonus che può raggiungere la cifra di 133 euro, i beneficiari non potranno avvalersi dell’utilizzo dell’App Io, predisposta per il Bonus Cashback. Si dovrà infatti utilizzare un’applicazione di Poste Italiane.