Pixabay

Il Decreto Ristori Quater ha deciso di riaprire i termini per presentare domanda per il Bonus Inps 1.000 euro. 

Dopo alcuni mesi in cui il mondo sembrava essersi messo questa terribile emergenza sanitaria alle spalle, la pandemia di coronavirus è nuovamente ripiombata nelle nostre vita, costringendo molti governi nel mondo a intraprendere delle nuove misure restrittive allo scopo di contenere la diffusione del virus.

E adesso, il governo italiano si è ritrovato nuovamente costretto a dover varare nuovi bonus ed indennità per poter offrire un sostegno economico a tutte quelle categorie di lavoratori che sono rimasti danneggiati da chiusure e limitazioni orarie. Il problema però è che l’erogazione di questi bonus continuano ad essere oggetto di ritardi, disservizi o procedure per l’ottenimento poco chiare e confuse, che hanno costretto più di una volta l’Istituto di Previdenza Sociale ha pubblicare delle apposite circolari per chiarire alcuni aspetti normativi. 

Leggi anche: Inps, bonus da 515 euro per alcune categorie di lavoratori: chi ne ha diritto

L’Inps riapre termini presentazione domanda per Bonus 1.000 euro

Pixabay

E difatti, non sono tardate ad arrivare le prime precisazioni da parte dell’Inps sulle novità introdotte con l’entrata in vigore del Decreto Ristori Quater. L’Inps ha in primo luogo confermato il termine ultimo per poter presentare domanda per accedere ai fondi messi a disposizione nella data del 15 Dicembre 2020.

Ma la vera novità riguarda il fatto che sono state riaperte le domande per il Bonus Inps 1.00 euro, il cui termine ultimo era scaduto nella data del 13 Novembre 2020. Il Decreto Ristori Quater all’articolo 9, stabilisce infatti che le richieste per questo bonus possono nuovamente essere presentate entro quindici giorni dalla data in questo entra in vigore. I contribuenti dunque, hanno nuovamente la possibilità di presentare richiesta per accedere a questa misura laddove rispettino i requisiti richiesti.

Leggi anche: Bonus Cashback, da oggi è possibile presentare richiesta per il rimborso