Pixabay

Bonus Asilo 2021: chi ne ha diritto e come presentare domanda. Dovrebbe essere confermato anche per il 2021.

Da quanto si apprende da alcune indiscrezioni, il Bonus Asilo Nido sembra destinato ad essere confermato anche per il prossimo anno. Si tratta di un contributo finalizzato a coprire le spese sostenute dai genitori per la frequenza di asili nido pubblici e privati. Nella bocca del Documento Programmatico di Bilancio redatto dall’esecutivo, si legge infatti che la misura sarà estesa fino al 2021.

Bonus Asilo 2021: chi ne ha diritto

Pixabay

Le famiglie che presenteranno domanda per accedere al bonus, verranno differenziate in base alla fascia Isee. Il sostegno economico che verrà erogato sarà dunque proporzionato al reddito dichiarato dal nucleo familiare. L’importo potrà essere riconosciuto da un minimo di 1.500 euro fino a un massimo di 3 mila euro. 

Qui di seguito, le tre categorie reddituali a cui fare riferimento per la misura:

  • Il Bonus da 1.500 euro sarà riconosciuto a tutte le famiglie che possiedono un Isee superiore a 40 mila euro
  • Il Bonus da 2.500 euro sarà riconosciuto a tutte le famiglie che possiedono un reddito Isee compreso tra i 25mila e i 40 mila euro
  • Il Bonus da 3 mila euro sarà riconosciuto a tutte le famiglie che possiedono un reddito Isee inferiore ai 25 mila euro

Va inoltre precisato che la cifra che sarà erogata verrà frazionata in undici mensilità. Per questo motivo, l’importo delle mensilità potrà variare dai 136,37 euro ai 272, 72 euro.

Potranno inoltre accedere a questa misura di sostegno anche i genitori di bambini che abbiano un’età inferiore ai tre anni che siano affetti da gravi patologie croniche e che dunque necessitano di assistenza domiciliare. 

Leggi anche: Bonus Pc, disponibile il modulo per presentare domanda

Bonus Asilo Nido: come presentare domanda

Per presentare la domanda di richiesta del Bonus Asilo Nido, i richiedenti potranno inoltrare l’istanza per via telematica sul sito istituzionale dell’Inps. In alternativa, avranno la possibilità di contattare il numero 803 164 da rete fissa o il 06 164 164 da rete mobile o rivolgersi a un patronato convenzionato che offre questo servizio.

Leggi anche: Bonus Sanificazione, governo aumenta risorse a disposizione