Reddito di Cittadinanza, INPS pubblica istruzioni per il rinnovo. Come presentare la nuova domanda alla scadenza dei 18 mesi della misura.

Con la circolare numero 3627/2020 l’Inps ha pubblicato le modalità in cui si potrà chiedere il rinnovo del Reddito di Cittadinanza. Coloro che infatti hanno raggiunti i 18 mesi previsti dal sussidio, potranno presentare una nuova domanda a partire da Ottobre.

Ci sarà però un mese di sospensione della prestazione e questo significa che le richieste presentate adesso nel momento in cui vengono accettate, diventano attive a partire dal mese di Novembre. Questo passaggio rimarrà invariata anche nei prossimi mesi e dunque ci sarà sempre un mese di stop nel momento in cui si completano i 18 mesi. 

Leggi anche: Il Reddito di Cittadinanza sta favorendo il Sud Italia?

Reddito di Cittadinanza: presentare domanda per il rinnovo

Nella circolare, l’INPS ha inoltre fornito alcune precisazioni su come chiedere il rinnovo di questa misura. Nel momento in cui si presenta la domanda, bisognerà specificare se all’interno del nucleo familiare ci sono state della variazioni dalla prima volta in cui si ha avuto accesso al sussidio.

Se qualche cambiamento è stato registrato, il limite dei 18 mesi si attuerà con riferimento alla nuova composizione del nucleo familiare. Nel caso in cui invece il nucleo familiare si divida in due parti, sarà necessario presentare una nuova domanda a cui va allegata la Dsu, Dichiarazione Sostitutiva Unica. In queste viene certificato l’indicatore Isee indispensabile per poter accedere al beneficio. Questo genere di situazioni può verificarsi quando ad esempio uno dei componenti della famiglia si sposa andando a formare a sua volta un altro nucleo familiare.

Nel caso in cui questa “modifica” si verifica dopo i primi 12 mesi in cui l’Rdc è stato erogato, bisognerà presentare una nuova richiesta e ciascun nucleo avrò diritto alla prestazione per i sei mesi che restano fino al raggiungimento del termine massimo dei 18 mesi. È scontato che in questo caso, entrambi i gruppi familiari possiedano comunque i requisiti richiesti. Se all’interno del nucleo familiare si registra un decesso o una nuova nascita non sarà necessario presentare una nuova richiesta.

Leggi anche: Reddito di Cittadinanza, mancano i fondi per rinnovare la misura