La Regione Sicilia ha sbloccato sette milioni di euro che saranno destinati agli studenti Ersu, l’Ente Regionale per il Diritto allo Studio Universitario. 

Si tratta di coloro che, trovandosi in una condizione economica disagiata, hanno diritto all’accesso a sussidi e borse di studio affinché abbiano la possibilità di portare a termine la loro carriera scolastica. 

D’altronde, sono tantissimi gli studenti fuori sede che, a causa del lockdown imposto dal governo nel mese di Marzo, si sono ritrovati costretti a restare lontani dalla loro famiglia nonostante le università fossero chiuse. E la quarantena li ha inoltre messi di fronte a delle spese economiche non indifferenti.

Il bonus studenti appena approvato dalla Regione Sicilia, servirà proprio a coprire tutti quei costi extra che si sono ritrovati a sostenere durante la quarantena.

Questa somma sarà destinata in primo luogo a tutti gli studenti che nel bando pubblicato la scorsa primavera dall’ente avevano presentato richiesta per accedervi. I soggetti beneficiari sono dunque gli stessi che compaiono nella graduatoria Ersu di diritto allo studio pubblicata a Maggio 2020.

Si tratta di un’altra misura molto significativa portata avanti dalla regione guidata da Nello Musumeci per aiutare le fasce meno protette della popolazione in questo inedito e difficile momento storico.

Già alcuni mesi fa, l’amministrazione siciliana aveva riconosciuto, in pieno lockdown, il taglio delle tasse universitarie verso tutti gli studenti che terminata la pandemia avessero scelto di tornare a studiare al Sud.

Intanto il Ministero dell’istruzione è al lavoro per preparare un consistente taglio delle tasse universitarie per venire incontro a tutte quelle famiglie che sono state colpite dalla crisi economica causata dall’epidemia di coronavirus.

Leggi anche: Superbonus 110 per cento per ristrutturare casa: come funziona