Auto per neopatentati
Auto per neopatentati

Scegliere un’auto per neopatentati non è sempre un’operazione da sottovalutare, ci sono infatti delle restrizioni molto severe previste dall’articolo 117 del Codice Stradale. Infrangere queste norme comporta delle pene molto severe per il neopatentato, vediamo quindi quali sono le caratteristiche di un’auto per i guidatori freschi di patente.

Caratteristiche tecniche di un’auto per neopatentati
Un neopatentato fresco di scuola guida indubbiamente non sarà un guidatore esperto, per questo motivo ha bisogno di fare esperienza a bordo di un veicolo che risponda alle sue esigenze e che soprattutto non costituisca un pericolo. Il Codice della Strada, per tutelare l’inesperienza ma soprattutto la sicurezza dei nuovi patentati prevede tramite la norma 117 delle restrizioni sulle caratteristiche tecniche dell’automobile, in modo tale che le prestazioni non siano molto elevate. Prima di entrare nei dettagli tecnici è sempre bene tenere presente che la norma è spesso oggetto di discussione in legge e che negli anni ha già subito diversi cambiamenti, quindi è probabile che in futuro cambierà nuovamente.

Per quanto riguarda le specifiche del veicolo, questo non deve avere una distribuzione di potenza superiore a 55 kilowatt per tonnellata di peso, e in ogni caso la potenza non deve superare i 70kw, cioè 95 cavalli. Fino a qualche anno fa era in vigore anche una limitazione sulla cilindrata del motore, che non doveva superare i 1300 centimetri cubici, ma nel tempo la tecnologia si è evoluta e ha creato motori di grossa cilindrata ma con prestazioni non troppo elevate.
L’articolo 117 del Codice Stradale regola anche per quanto tempo il limite deve essere rispettato. Il limite di potenza è valido solo per un anno dal momento in cui si prende la patente, un tempo non eccessivo. Invece gli altri limiti, cioè quelli legati alla velocità e al tasso alcolemico (che deve essere sempre pari a 0%) valgono per tre anni.

Cosa succede se il veicolo non rispetta la norma
Se si infrange l’articolo 117 del Codice della Strada sulle limitazioni del veicolo le pene in vigore sono abbastanza severe. Se a un controllo da parte delle forze dell’Ordine (come a un posto di blocco), il neopatentato viene beccato a condurre un veicolo che non rientra nello specifico, è sanzionabile innanzitutto con una multa molto salata che varia da 152 fino a 608€. La multa varia in base a quanto più è alta la differenza fra la potenza concessa e la potenza del veicolo guidato. Tuttavia, la multa non è il male peggiore dal momento in cui può scattare anche la sospensione della patente per un periodo che varia dai 2 agli 8 mesi, che sarebbe uno smacco molto grave per il neopatentato.

Quale auto è adatta al neopatentato?
Come fare a sapere se l’auto di famiglia è adatta a un neopatentato? Sul libretto sono già riportate tutte le informazioni necessarie, ma per chiarire ulteriori si possono utilizzare le risorse in rete dell’amministrazione pubblica. È sufficiente accedere al Portale dell’Automobilista, il sito ufficiale messo a disposizione dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Navigando nel menù del sito bisogna cercare la sezione ‘Patenti’ e poi selezionare ‘Neopatentati’. Qui si aprirà un portale con una stringa di ricerca all’interno della quale si può inserire la targa di qualsiasi veicolo. Inserendo la targa interessata il sito in pochi secondi dirà se l’auto rientra nei limiti previsti dall’articolo 117 e quindi adatta a essere guidata dal neopatentato.

Le possibilità del mercato dell’usato
Se il veicolo di famiglia non rientra nelle caratteristiche per essere guidato da un neopatentato allora si può optare per comprare un veicolo nuovo o usato. Quando si deve scegliere un veicolo nuovo generalmente le case automobilistiche, nei dettagli dell’offerta, specificano se l’auto è adatta ai neopatentati. Il più delle volte una potenza limitata corrisponde a un veicolo di stazza piccola, per essere gestito meglio nel traffico e con vari aiuti alla guida, cosa che farà lievitare il prezzo. Il prezzo per un’auto iniziale, come una Panda, parte in media sempre dai 10.000€.

Per quanto riguarda il mercato dell’usato il discorso è ben diverso, dove i prezzi sono nettamente inferiori. Le offerte sono molto varie e possono partire da circa 5.000€, volendo scegliere un veicolo con non più di 5 anni di vita. Un’automobile usata è indubbiamente un vantaggio perché facilmente il neopatentato può sbagliare qualche manovra e provocare dei danni anche leggeri alla carrozzeria. Quando si sceglie un’auto usata tuttavia bisogna prestare attenzione a dei fattori importanti: il veicolo non deve avere troppi chilometri alle spalle e deve essere ben tenuto, specialmente per quanto riguarda freni, ruote e frizione. Questo perché il veicolo deve garantire la maggior sicurezza possibile al guidatore non ancora esperto.