app cattolica assicurazioni

Nell’era digitale, molte aziende in vari settori si stanno attrezzando per offrire alla propria clientela piattaforme online di facile utilizzo. Nel ramo assicurativo, la Cattolica ha deciso di intraprendere questo percorso creando la sua prima applicazione mobile. Fin dall’inizio, l’intenzione era quella di offrire ai propri clienti una piattaforma che integrasse servizi digitali.

Ecco allora che ha preso vita l’app Cattolica, la quale consente all’utente di costruirsi il proprio identikit digitale. Le informazioni da dare sono semplici: famiglia, lavoro, interessi ed abitudini personali. Insomma, un modo dato alla Cattolica per generare un’offerta personalizzata.

Il pagamento della polizza danni auto o non viene effettuato tramite carta di credito. L’App è già disponibile su Google Play per gli utenti Android e su l’App Store per quelli iOS. Tramite essa, è possibile accedere utilizzando una modalità multicanale per sito Web e Social.

Carlo Ferraresi, direttore generale di Cattolica Assicurazioni, ha spiegato il perché di questa app: “Come anticipato durante la presentazione del piano industriale 2018-2020, la nostra app è un trait-d’union tra cliente e agenzia che ha lo scopo di migliorare l’esperienza del cliente e offrire maggiore accessibilità all’agenzia”.

Ruolo fondamentale nel funzionamento dell’app è quello dell’Intelligenza Artificiale, la quale è in grado di analizzare i bisogni degli utenti in ambito assicurativo. Appunto l’utente: dopo la registrazione, potrà gestire la propria identità digitale per poter ottemperare alla propria attività self-service, ovunque si trovi e quando vuole.

L’iscrizione offre al cliente l’opportunità di accedere alle informazioni generali di polizze in essere, denunciare un sinistro, monitorare la gestione della pratica ed eventualmente effettuare un upload dei documenti. Inoltre, potrà ricevere notifiche su eventuali cambiamenti, novità e scadenze, oppure consultare il proprio intermediario per varie consulenze assicurative.